Dalla Silicon Valley arriva Tywi, il software che porta la traduzione simultanea sugli smartphone dei delegati
A
È l'assenza di attrezzatura, e quindi la riduzione dei costi per il servizio di traduzione simultanea, il valore aggiunto di Tywi-Interpreter NES (dove NES sta per No Equipment Solution), il software per la traduzione multilingua lanciato da Translate Your World, società di tecnologia con sede a Cupertino, nella Silicon Valley californiana.

Il software consente infatti agli organizzatori e ai gestori dei centri congressi di fornire ai delegati la traduzione simultanea senza allestire la sala con cabine, mixer audio e cavi, senza distribuire auricolari e senza spese di trasferta per gli interpreti.

Tywi-Interpreter NES cancella infatti la necessità della presenza onsite dei traduttori e del noleggio dei dispositivi per ascoltarne la voce: per funzionare ha bisogno esclusivamente di due computer portatili sui quali è stato precedentemente installato.

Il primo portatile si collega al sito di Tywi e attraverso la porta USB trasmette l’audio dell’evento agli interpreti che, fisicamente, possono trovarsi in qualsiasi parte del mondo. Il secondo computer “raccoglie” le traduzioni per trasmetterle in tempo reale agli smartphone dei delegati: l’ascolto sui dispositivi avviene in streaming cliccando sul link Tywi dell’evento e non richiede quindi né di scaricare applicazioni né di connettersi a internet.

Nel caso di eventi residenziali il software può anche trasformare la voce dell'interprete in sottotitoli tradotti in più lingue da proiettare sulle pareti, sui monitor e sui maxi schermi. Ma Tywi è compatibile anche con i più diffusi software di online meeting quali WebEx, Adobe Connect e Skype e può quindi essere utilizzato per webinar ed eventi ibridi. In questo caso i partecipanti che hanno bisogno della traduzione la ottengono collegandosi direttamente al sito di Tywi o inserendone il link nella chat del software per meeting online che stanno utilizzando.

Commenta su Facebook

Altro su...

Tecnologia