Il marketing social si fa con i video: i suggerimenti di Facebook su come ottimizzarli per mobile
A
Video e “mobile”: è l’accoppiata vincente del marketing social, con numeri e pubblico in crescita costante. Se poi si aggiunge il fattore Facebook, che porta con sé 1,6 miliardi di utenti, il cocktail diventa esplosivo. Attualmente, gli utenti Facebook guardano sulla piattaforma una media di 100 milioni di ore di video ogni giorno, e le stime dicono che entro il 2020 il 75% del traffico dati che transiterà su dispositivi mobili sarà costituito da video.

L’opportunità di marketing è evidente, a patto di ottimizzare lo strumento (il video) per il dispositivo mobile (prevalentemente smartphone) e per la piattaforma (Facebook). I suggerimenti su come farlo arrivano dal social in blu che, ovviamente interessato a che i propri inserzionisti ottengano il massimo ritorno dall’investimento, ha condotto una serie di test per capire come incrementare visualizzazioni e reach di pubblico.

I test sono stati condotti sugli spot televisivi di 3 brand – Finish, Wells Fargo e Wrigley – modificati nella creatività e nel formato e poi pubblicati su Facebook in parallelo agli originali per confrontarne le prestazioni. Gli interventi di ottimizzazione, si sono focalizzati su 4 aspetti principali: la riduzione della lunghezza dei video (15 secondi per un’inserzione su mobile sono già troppi), la modifica delle proporzioni (il video quadrato è più visibile nel newsfeed di Facebook), l’aggiunta di testi in sovraimpressione (per rendere comprensibile il messaggio anche senza audio) e la selezione della prima inquadratura (è quella visibile sul newsfeed, e deve essere di particolare appeal).

Alla luce dei risultati – le modifiche hanno effettivamente incrementato le visualizzazioni dei video ottimizzati rispetto agli originali – Facebook ha quindi elaborato 4 suggerimenti su come produrre video che funzionino sul proprio newsfeed quando visualizzato da smartphone. Eccoli.

Attirare l’attenzione rapidamente
Usare colori, temi e immagini che evocano il brand all'inizio del video consente a chi lo guarda di associare rapidamente l'inserzione al brand. Per attirare l’interesse le prime inquadrature possono proporre immagini di stile di vita, di prodotti, di testimonial riconoscibili, oppure scene di azione.

Progettare il video per l'audio disattivato
Quando viste su smartphone, la maggior parte delle inserzioni video che appaiono nel newsfeed di Facebook sono visualizzate senza audio, ed è quindi importante esprimere il messaggio con le immagini. Sottotitoli, loghi e prodotti aiutano a trasmetterlo anche senza audio.

Inserire la storia visiva in una struttura
Per realizzare un video da vedere su smartphone è necessario adattare la “scala” delle immagini, utilizzando lo zoom e considerando la composizione visiva complessiva per assicurarsi che la storia venga raccontata in modo ottimale su uno schermo di piccole dimensioni.

Sperimentare
Non esiste la ricetta per il video perfetto. A parte gli accorgimenti tecnici, occorre sperimentare diverse soluzioni per capire cosa funziona per il brand specifico e il pubblico specifico.

Commenta su Facebook