La diretta da smartphone, Facebook Live apre ora anche a gruppi ed eventi: le possibili applicazioni professionali
A
Facebook batte Twitter, per lo meno in questo round. La sfida è quella della diretta streaming su smartphone, nuova frontiera della condivisione social. E se Periscope di Twitter ha già surclassato la app rivale Meerkat, ora arriva Facebook, con la sua piattaforma Live, potenziata e ampliata, a conquistare il bacino dei video live.

La novità è che Facebook ha introdotto la funzione Live nei gruppi e negli eventi (di Facebook, naturalmente): l’aggiornamento, che è già disponibile per dispositivi iOS e Android, consente agli utenti di trasmettere video in diretta non più solo dalla propria bacheca, ma anche all’interno dei gruppi, rendendoli quindi visibili solo ai membri, e degli eventi, raggiungendo i partecipanti iscritti anche se non fisicamente presenti.

La funzione Live consente un certo grado di interattività da parte di chi guarda il video trasmesso in diretta: si possono per esempio utilizzare le Reactions, quelle faccine che esprimono divertimento, stupore, tristezza, rabbia o affetto da poco introdotte in aggiunta ai Like per commentare i post. Le Reactions vengono visualizzate direttamente sul video, appaiono in tempo reale e scompaiono rapidamente, monitorando l’umore del pubblico nei diversi momenti della diretta – un po’ come sentire la folla applaudire, dicono da Facebook.

I video possono anche essere commentati e Facebook, che ha rilevato come i video live siano commentati 10 volte più dei video “normali”, lascerà intatti i commenti raccolti durante la diretta a beneficio di chi il video lo vedrà successivamente in differita. Il prossimo passo, ha annunciato il social, sarà la possibilità di inserire nel video in diretta anche scritte o filtri.

Quali sono le applicazioni professionali di Facebook Live? Potenzialmente tante. Dalla diretta di un evento a quella di una presentazione aziendale, con magari sessione di domande e risposte, fino alla site inspection da condividere con i colleghi in tempo reale, non è difficile trovarne un’applicazione funzionale alla propria attività. Certo, esistono strumenti molto più sofisticati per condurre un meeting da remoto o produrre un evento ibrido. Ma Facebook ha due vantaggi imbattibili: la sua diffusione (tutti sono su Facebook, non occorre dotarsi di app o strumenti aggiuntivi) e la sua facilità d’uso (tutti sanno usare Facebook).

Commenta su Facebook

Altro su...

Social media

Tecnologia