Google porta l’intelligenza artificiale nelle email: Smart Reply risponde “da solo” ai messaggi più urgenti
A
Chi riceve ogni giorno molte email non potrà che apprezzare una tecnologia capace di rispondere alle più urgenti con messaggi pertinenti e suggerire risposte sensate anche per tutte le altre. È quanto promette Google con Smart Reply, la nuova funzione contenuta nella app Inbox di Gmail per la gestione della posta da mobile e da desktop.

Smart Reply è basata sull’intelligenza artificiale, la più nuova frontiera della tecnologia su cui tutti i grandi brand del settore stanno lavorando per renderla disponibile a supporto delle azioni quotidiane. E in tema di email, Google è arrivato primo.

La tecnologia del “risponditore automatico” si fonda infatti sul machine learning, cioè il processo di apprendimento delle macchine, intese come computer: Smart Reply è capace di “leggere” le mail e di capire quali necessitano di una risposta. A questo punto, avendone anche interpretato il contenuto, per ogni email suggerisce tre risposte brevi, elaborate con lo stesso tono e linguaggio dell’email originaria, e l’utente può selezionare quella più adatta per l’invio immediato. Se occorre una risposta più articolata, il messaggio proposto da Smart Reply può essere integrato da testo aggiuntivo inserito manualmente dall’utente.

Il processo di apprendimento della macchina continua a mano a mano che l’utente seleziona (o non seleziona) le risposte: con la pratica, cioè, il sistema impara e perfeziona i futuri suggerimenti di risposta. Smart Reply sarà disponibile dalla prossima settimana (in inglese) come aggiornamento della app Inbox by Gmail su Google Play e sull App Store.

Commenta su Facebook

Altro su...

Tecnologia