Facebook apre allo streaming video degli influencer, il potenziale della diretta da smartphone è anche per gli eventi
A
Il servizio è stato lanciato a luglio come parte dell’applicazione Mentions riservata alle celebrità: ora Live, la piattaforma di Facebook per lo streaming video, viene resa accessibile a tutti coloro che hanno un profilo con il “bollino blu”, la cui autenticità è stata cioè verificata direttamente da Facebook. Di fatto, Facebook “certifica” per il momento solo personaggi pubblici – attori, cantanti, atleti, politici, giornalisti, ma anche grandi brand – i cosiddetti influencer che ora possono trasmettere video in diretta per tenersi in contatto con il proprio pubblico.

Questa prima estensione del servizio potrebbe indicare che, in futuro, lo streaming video attraverso Facebook sarà forse reso disponibile a tutti gli utenti del social, diventando quindi un’opportunità anche per gli organizzatori di eventi (vedi qui l'articolo in cui si spiegano le potenzialità per gli eventi dello streaming accessibile a tutti).

Del resto Facebook, ultima arrivata nell’arena dei video in diretta, deve recuperare traffico e utenti che per trasmettere e vedere video live si sono spostati su Meerkat e Periscope, le due piattaforme – la prima indipendente e la seconda di Twitter – che in pochi mesi hanno già fidelizzato milioni di utenti.

E, seppur riservato ancora a pochi, il servizio streaming di Facebook ha qualche vantaggio in più rispetto ai competitor: con Meerkat non è possibile salvare i video trasmessi in streaming, e su Periscope vengono cancellati dopo 24 ore; il Live di Facebook, invece, consente di salvarli e pubblicarli sul proprio profilo Facebook, aumentandone quindi le potenzialità di diffusione attraverso le condivisioni.

Commenta su Facebook