Facebook rinnova le pagine brand con nuove funzionalità per le aziende e l’ottimizzazione per mobile
A
Saranno sempre più simili a mini siti web, oltretutto ottimizzati per la visualizzazione su dispositivi mobili: le pagine brand di Facebook, visitate ogni mese da più di un miliardo di persone che vi cercano informazioni sui 45 milioni di aziende di tutti i tipi che ne sono “titolari”, si trasformano per perseguire due obiettivi.  

Il primo è quello di arricchire le pagine per consentire alle aziende di inserirvi informazioni, call to action, sezioni specifiche relative al proprio business o settore merceologico, di mostrare i propri prodotti e servizi in modo più dettagliato, immediato e visibile di quanto non sia possibile oggi.

E il secondo obiettivo, considerata la crescita del mobile nel web marketing e nell’ecommerce, è naturalmente quello di rendere tutti i contenuti delle pagine brand fruibili da smartphone. “A prescindere che si tratti di un brand, un’azienda di impianti idraulici, un negozio di fiori oppure di un ente non-profit, ogni pagina deve supportarne gli obiettivi e aiutare la comunicazione con i clienti” dice Facebook.

Come prima cosa, quindi, Facebook valorizza le call to action, cioè le azioni che che l’azienda richiede all’utente di compiere: per esempio, visitare uno store online, fissare un appuntamento, prendere visione di un’offerta etc. Nelle pagine per le aziende le call to action sono ora più visibili, e Facebook ne sta testando di nuove per mobile – fra cui “chiama ora”, “invia un messaggio” e “contattaci”– con l’intenzione di aggiungerne di ulteriori in un momento successivo.

Il secondo aggiornamento riguarda l’introduzione di nuove sezioni all’interno delle pagine, che finora avevano sempre avuto più o meno la stessa struttura per tutte le aziende. Ora invece, i brand potranno caratterizzarsi meglio per tipologia o settore merceologico. Le prime due sezioni introdotte – altre ne seguiranno – sono “compra” e “servizi”. La prima aiuta i retailer a dare più rilievo ai propri prodotti e la seconda permette alle aziende che offrono servizi professionali (per esempio un’agenzia, una spa, un catering) di mostrarne la lista nella parte alta della propria pagina Facebook.

A fronte di una maggiore complessità delle pagine, occorre infine renderne più semplice la navigazione, anche da mobile, e Facebook sta procedendo con l’introduzione di tab (etichette) per ogni sezione, come ora avviene per foto e video. E, proprio come nei siti web, l’etichetta “home” conterrà le informazioni più rilevanti di ciascuna sezione.

Commenta su Facebook