Amadeus presenta la realtà aumentata per dispositivi indossabili: si vivrà l’esperienza di viaggio prima di acquistarla
A
È un’applicazione per Oculus Rift, lo schermo da indossare sul viso per avere accesso alla realtà virtuale, quella sviluppata da Amadeus e presentata alla BTO di Firenze nel corso di una sessione dedicata all’innovazione. Si chiama Immersive Shopping ed è attualmente disponibile solo come prototipo che abilita le possibilità offerte da Oculus offrendo la possibilità di fare un’esperienza virtuale del viaggio futuro.

La nuova frontiera della tecnologia è quella della realtà aumentata, e Amadeus, che fornisce tecnologie avanzate per l’industria dei viaggi, la mette al servizio del turismo attraverso dispositivi indossabili per offrire una nuova esperienza interattiva. Per esempio, si potrà andare in un’agenzia ed essere "immersi" nella camera dell’hotel che si sta prenotando, osservando la struttura virtuale della suite o della camera che si sta scegliendo.

“L’applicazione per Oculus Rift” dice Tommaso Vincenzetti, direttore marketing & business development di Amadeus Italia, “fa parte di quelle innovazioni pensate per avvicinare l’utente al suo immaginario di viaggio anche nel momento della scelta della propria destinazione, offrendogli opportunità esperienziali impossibili prima dell’avvento della tecnologia indossabile e della realtà aumentata. Strumenti simili saranno formidabili alleati per gli agenti di viaggio, per coinvolgere ed emozionare i clienti in tutte le fasi del processo di acquisto, facilitando le attività di up-selling e cross-selling”.

Commenta su Facebook

Altro su...

Tecnologia