Anche Twitter verso l’e-commerce: al via la sperimentazione del pulsante “buy”, si acquista direttamente dal social
A
Dopo Facebook, anche Twitter si lancia nel mercato dell’e-commerce per trasformare i propri utenti in acquirenti di prodotti e incassare le cospicue commissioni. Con due mesi di ritardo rispetto alla piattaforma di Zuckerberg, anche il sito di microblogging annuncia infatti di avere avviato la sperimentazione del pulsante “buy”, cioè “compra”, che una piccola percentuale di utenti statunitensi (che crescerà nel tempo) vedrà nella timeline dei tweet.

In questa prima fase di test, Twittter ha attivato il pulsante soltanto per alcuni dei propri partner commerciali: Fancy (@fancy), Gumroad (@gumroad), Musictoday (@Musictoday), e Stripe (@stripe), cui ne seguiranno altri: nei loro tweet sarà visibile l’opzione “compra” per fare acquisti direttamente dal tweet. Una volta cliccato il pulsante “buy”, compariranno infatti dettagli aggiuntivi sul prodotto e il modulo in cui inserire le informazioni di pagamento e spedizione.

Twitter assicura gli utenti che le informazioni relative a pagamento e spedizione saranno criptate e archiviate in modo sicuro dopo la prima transazione, affinché nel successivo acquisto non si debbano reinserire i propri dati. La carta di credito sarà gestita in modo sicuro e rimarrà patrimonio di Twitter, che non ne condividerà i dati con il venditore senza autorizzazione.

Commenta su Facebook