Sine… che?

MICHELE MONDOLFO, titolare Incoming Partners
Sinergia, quando l’inflazione toglie senso anche alle parole
A
Sinergia s. f. [dal gr. συνεργία o συνέργεια,]. Azione combinata e contemporanea, di più elementi in una stessa attività, che comporta un rendimento maggiore di quello ottenuto dai vari elementi separati

Sinergia è una delle parole più abusate che io abbia sentito in ambito lavorativo. Ogni volta che viene evocata, invocata e sbandierata, i soggetti in questione stanno in realtà ritinteggiando le pareti del proprio campanile, più alto, bello e intonato di quello del compagno di sinergia.

Sono infinite le chiamate d’appello per azioni sinergiche da parte di soggetti pubblici e privati.

Il pubblico usa il termine giusto per impreziosire i propri progetti. Il privato perché gli piacerebbe fare squadra e non solo tifarla. Peccato che il retaggio di una cultura campanilista e bottegaia fa troppo presa in un territorio la cui economia si regge sostanzialmente di microimprese.

Non appena ci si mette in squadra, il primo sguardo è nei confronti di potenziali concorrenti invece che di potenziali partner, sostenitori di un progetto comune in cui oggi forse non guadagno 10 ma domani probabilmente guadagnerò 20.

Anche nella meeting industry pecchiamo di visione corta e chiusa mentre potremmo fare squadra, sistema, rete e gruppo di controllo, gestione e proposta di innovazione e vantaggio per il sistema, per il paese e per le nostre imprese naturalmente.

Michele Mondolfo

Commenta su Facebook