Armando Mastrapasqua nuovo direttore di CWT Meetings & Events Italia
A

Armando Mastrapasqua

Proviene da aziende multinazionali, dove ha compiuto un percorso manageriale incentrato sull’ottimizzazione dei processi e della gestione del personale: Armando Mastrapasqua, 47 anni, è ora il nuovo direttore di CWT Meetings & Events, la divisione di Carlson Wagonlit Travel che, con un team di 120 professionisti nelle sedi di Milano, Firenze, Roma e Torino, è dedicata all’organizzazione di meeting ed eventi.

“Il mercato degli eventi è sempre più complesso, dovendo contemperare tempi di organizzazione sempre più brevi e budget ristretti con creatività, innovazione e tecnologia. Richiede perciò una gestione sempre più professionale e un’organizzazione efficiente, solida e moderna” ha detto Antonio Calegari, amministratore delegato di CWT Italia, commentando la nomina di Mastrapasqua. “Contiamo sull’apporto di un manager del suo calibro per essere partner ancora più efficaci per i nostri clienti anche nel settore eventi”.

Mastrapasqua, che succede a Stefania Trallori ed entra per la prima volta nel mondo degli eventi, ha iniziato la carriera in Hertz, prima in Italia e poi a Dublino, per poi passare in General Electric e diventarne sales & marketing leader per l’Italia. Nel 2004 è entrato nel Gruppo Fiat, dove è stato direttore qualità in Leasys e project leader nel Regno Unito di un progetto europeo per Alfa Romeo; al rientro in Italia, è divenuto responsabile acquisti, operations e remarketing all’interno della piattaforma dei servizi finanziari Fiat. Nel 2010 ha lasciato Fiat per entrare nel Gruppo BCA Europe, dove ha ricoperto il ruolo di direttore generale Italia. In particolare, Mastrapasqua si è dedicato ai temi della gestione dei processi aziendali e della valorizzazione dei talenti.

“Il mio obiettivo in CWT Meetings & Events è mettere a fattor comune le competenze e le capacità manageriali di tutto il team per offrire ai clienti servizi sempre più innovativi e altamente performanti” ha detto Mastrapasqua.

Commenta su Facebook