Un robot si aggira per il centro congressi: alla Fresh Conference di Copenhagen il primo ciber-partecipante del mondo
A
Partecipa alle sessioni, ascolta gli interventi degli speaker, si muove fra le sale e, durante i coffee break, si intrattiene con gli altri partecipanti e visita gli stand degli espositori. È il primo “ciber-partecipante” del mondo, un robot costituito da un iPad montato su un supporto mobile, che gli consente di muoversi, controllato da un iPad remoto posizionato a mille chilometri di distanza.

È una delle innovazioni presentate alla Fresh Conference, l’evento dedicato, appunto, all’innovazione nella progettazione di meeting ed eventi che si conclude oggi a Copenhagen. Il robot, presentato dalla società belga di tecnologie per gli eventi Abbit Meeting Support, è l’interfaccia con cui una persona “reale”, una dipendente di Abbit, partecipa alla conferenza dalla sua casa in Belgio, riuscendo non solo a interagire con gli altri delegati, ma anche a rappresentare la propria azienda nello stand posizionato nell’area espositori.

Il tema dei ciber-partecipanti è stato dibattuto durante la Fresh Conference, cui partecipano circa 200 delegati “in carne e ossa” da 22 paesi più un elevato numero aggiuntivo di delegati virtuali che si collegano gratuitamente da paesi a lungo raggio quali Messico, Sudafrica e Corea. L’esperienza della partecipazione tramite robot è stata valutata nel corso della conferenza per analizzarne la fattibilità su più ampia scala. “Questo esperimento” dice Marteen Vanneste, ideatore della Fresh Conference e CEO di Abbit Meeting Support, “è una delle tante innovazioni per rendere i meeting più efficaci e divertenti che sono state presentate durante la conferenza”. Il futuro dirà se presto sarà vedremo gruppi di robot partecipare a eventi e congressi.

Commenta su Facebook

Altro su...

Convegni

Tecnologia