BTO 2013 apre a Firenze con l’Agenda Digitale per il turismo e gli scenari del futuro
A
È uno dei primi incontri in programma per la due giorni dedicata al turismo e all’online, quello intitolato Agenda digitale e turismo, cui partecipano Simonetta Giordani, sottosegretario al Turismo, ed Edoardo Colombo, consigliere della struttura di missione per l’attuazione dell’Agenda Digitale, per fare il punto sul percorso del turismo italiano verso la digitalizzazione in vista di Expo e sul Registro Digitale delle Strutture realizzato ida Expo ed Enit.

Anche quest’anno, infatti, il BTO (Buy Tourism Online), la manifestazione promossa da Regione Toscana, Toscana Promozione e Camera di Commercio di Firenze che si tiene il 3 e 4 dicembre alla Fortezza da Basso di Firenze, affronterà i maggiori temi che legano l’industria del turismo alla rivoluzione digitale, presentando gli scenari attuali e interpretando i trend di sviluppo. L’intervento di apertura, non a caso è affidato a Philip Wolf, fondatore dell’istituto di ricerca sul turismo PhoCusWright, che interverrà con una panoramica sulle tendenze dell'industria dei viaggi e su ciò che il settore può aspettarsi per il prossimo futuro.

Alla Toscana, regione ospite e promotrice, è invece dedicato l’evento Turismo in Toscana nel 2020, cui intervengono l'assessore regionale al Tusimo Cristina Scaletti e i dirigenti Alberto Peruzzini, Alessandro Tortelli, Stefano Romagnoli, Paolo Bongini e Francesco Tapinassi: un’occasione per tracciare il profilo del turista del futuro e delineare nuove strategie in grado di coinvolgere mercati ancora in crescita ma interessanti sul piano economico.

I 95 eventi previsti nel corso dei due giorni di manifestazione affrontano un'ampia varietà di temi, grazie anche al contributo di relatori internazionali: si segnalano, per esempio, il mobile applicato al mondo del travel (Heither Leisman di Hotel Tonight), la sharing economy (Neal Gorenflo di Shareable Magazine), il gap quantitativo e qualitativo che contraddistingue la destinazione Italia, non ancora pronta a dialogare con un target sempre in cerca di esperienze di viaggio personalizzate (Silvia Barbieri di FutureBrand e Paolo Iabichino di Ogilvy&Mather Italy).

Le presentazioni dei più recenti studi di settore includono la ricerca di Trivago sull’impatto della reputazione online sul prezzo degli alberghi e il valore aggiunto della reputazione nelle strategie di revenue, quella di ContactLab sull’eCommerce & Travel e l’analisi del Ciset sull’indice di popolarità delle destinazioni.

Spazio anche al travel storytelling, al destination marketing, ai nuovi modelli di intermediazione, a come le innovazioni tecnologiche stanno cambiando gli alberghi e, naturalmente alle start up, fra cui Travel Appeal Index che, nata da un'idea di Mirko Lalli, ha definito un nuovo indice di misurazione dell'appeal turistico di una destinazione o di una struttura.

Il programma completo di BTO è disponibile sul sito della manifestazione.

Commenta su Facebook