AppsBuilder: la piattaforma per costruire app in autonomia introduce un servizio di sviluppo grafico per le PMI
A
Un designer professionista “online” per lo sviluppo grafico della propria app: è ciò che propone il servizio Hire a Pro lanciato da AppsBuilder, la piattaforma tutta italiana che consente agli utenti di produrre, in modalità “self service,” la propria applicazione mobile.

AppsBuilder si è affacciata sul mercato nel 2011 e da allora ha totalizzato 500mila clienti, che hanno utilizzato la piattaforma per costruirvi in autonomia le proprie app a un ritmo di 8mila al mese. Ciò che mancava al servizio era proprio il supporto per lo sviluppo dell’interfaccia grafica, dedicato alle piccole e medie imprese che non dispongono internamente delle risorse tecniche necessarie.

Il servizio funziona in modo semplice: lo si acquista sulla pagina dedicata, si fornisce un brief al designer di AppsBuilder, si attende la prima bozza dell’app, si condividono pareri e idee per passare poi alla versione definitiva e realizzare la app, con costi e tempi ridotti rispetto a quelli solitamente necessari per lo sviluppo di un’app personalizzata.

I designer di AppsBuilder possono intervenire su diversi aspetti dell’applicazione: il design originale dell’icona, affinché la app sia immediatamente riconoscibile; la schermata di caricamento; colori, pulsanti e icone ottimizzati per tutti i dispositivi; l’intestazione e l’immagine di background per comunicare le funzionalità dell’app già attraverso l’aspetto grafico; 
il menù di navigazione, che aiuta l’utente a orientarsi nella app e a compiere le diverse azioni.

Commenta su Facebook