Monza firma un protocollo d’intesa con Expo 2015 per valorizzare la propria offerta turistica
A
È un protocollo ad ampio raggio quello sottoscritto poco prima di Natale dal Comune di Monza, nella persona del sindaco Roberto Scanagatti, e da Expo 2015, rappresentato dal general manager business operations Christian Malangone, con l’obiettivo di sviluppare progetti e iniziative comuni in vista e durante l’esposizione universale negli ambiti del turismo, dell’enogastronomia, del design e della formazione nelle scuole per preparare i giovani al grande evento.

La premessa all’accordo è quella che Monza e la Brianza rappresentano un polo territoriale strategico per la buona riuscita di Expo 2015, in virtù soprattutto della significativa offerta turistico-ricettiva, gran parte della quale organizzata in forma aggregata, dei percorsi di accoglienza di qualità offerti dalla Villa Reale e dalle numerose dimore storiche, per la presenza dell’Autodromo, conosciuto in tutto il mondo, e di strutture congressuali e per eventi.

Con la firma del protocollo, Comune di Monza ed Expo 2015 SpA si impegnano a collaborare coordinando progetti e attività: Monza mette a disposizione dell'organizzazione dell'evento le eccellenze che possono rivelarsi utili al buon esito dell’esposizione, in sinergia, e coordinando, le realtà istituzionali, imprenditoriali e associative del territorio.

Nello specifico, il Comune di Monza rende disponibile il complesso della Villa Reale e del suo parco, valorizzerà le proprie strutture ricettive e promuoverà i percorsi di accoglienza che sfruttano le potenzialità della tradizione culturale locale, in particolare quella enogastronomica e agricola di qualità; Monza si impegna inoltre a coinvolgere la propria industria del design e dell’arredo per promuovere il tema dell’abitare sostenibile e a organizzare nelle scuole attività legate ai temi dell’Expo per creare le condizioni per una efficace partecipazione dei più giovani all'evento.

Commenta su Facebook