Apre la 25° EIBTM: focus su tecnologia, dispositivi mobili e sostenibilità, per la prima volta c'è anche il business travel
A
Prende il via a Barcellona oggi, martedì 27 novembre, l'EIBTM, la fiera internazionale per il settore meeting ed eventi organizzata da Reed Travel Exhibitions. L’edizione 2012, che vede la presenza di circa 3.100 espositori di 150 paesi (numeri più o meno in linea con quelli del 2011), è quella dei 25 anni, che la fiera celebra con un pacchetto di novità: in primo luogo l’apertura strutturata al settore del business travel, e poi un fitto calendario di eventi di formazione (più di 110 le sessioni in calendario) con particolare attenzione ai temi della tecnologia, del mobile, dei social media e della sostenibilità.

Di fatto, EIBTM si è aperta quest'anno un giorno prima: si è tenuta ieri sera la prima edizione dell'EIBTM Forum, che ha visto l'intervento dell'americana Barbara Kellerman, docente di Public Leadership all’Università di Harvard e una dei Top 50 Business Thinkers secondo la testata Forbes, che è intervenuta sul tema della "fine della leadership". Al termine della conferenza e della tavola rotonda che ne è seguita, l'Exhibition Director di EIBTM Graeme Barnett ha consegnato il primo EIBTM Lifetime Achievement Award (un premio alla carriera nel settore) a Martin Lewis, managing director di CAT Publications e figura molto nota a livello internazionale.

Per chi non ha la possibilità di partecipare fisicamente alla fiera, quest'anno EIBTM propone anche l'esperienza virtuale con la Hybrid Conference, un hub che permette non solo di seguire in streaming e in maniera interattiva alcuni seminari ma anche di visitare gli stand e fare networking.

Il 2012 segna l’esordio in EIBTM del Business Travel Pavilion, un’intera area espositiva incentrata sul business travel nata per rispondere alle esigenze di buyer e visitatori: nel 2011, infatti, il 57% degli hosted buyer presenti in fiera aveva dichiarato di ricoprire anche la mansione di travel manager. Ai viaggi d’affari, grazie alla collaborazione tra EIBTM e ACTE (Association of Corporate Travel Executives), sono anche dedicati seminari specifici, fra cui Top Business Travel Trends tenuto dall’inglese Paul Revel del magazine Buying Business Travel.

Ampio spazio alla sostenibilità, con un articolato programma di eventi di formazione in calendario per approfondirne le tematiche anche grazie a case history concrete, come quella di Londra 2012, riportata da Shaun McCarthy, a capo della commissione che ha avuto la responsabilità di garantire la sostenibilità degli ultimi giochi olimpici, e quella di destinazioni come la Svizzera, con il contributo di Barbra Albrecht, direttore di Switzerland Convention & Incentive Bureau.

Poi tecnologia, dispositivi mobili e social media, grandi protagonisti di questa edizione: nell'area Future Events Experience si riuniscono gli espositori di prodotti e servizi tecnologici e sono ben 30 i seminari dedicati ad approfondirne gli aspetti e il ruolo nella progettazione e realizzazione di un evento. Se oggi si parla di come smartphone e tablet possano sostituire i supporti cartacei, per esempio, domani andrà in scena il dibattito guidato da Corbin Ball, esperto di tecnologia applicata alla meeting industry, incentrato sul tema del wi-fi gratuito nei centri congressi.

Infine, gli studi di settore: quelli che saranno presentati spaziano nei diversi ambiti di interesse di operatori e professionisti degli eventi e sono riuniti in un percorso formativo chiamato Industry Knowledge. Fra i tanti, segnaliamo l’EIBTM 2012 Trends Watch, la tradizionale ricerca che EIBTM commissiona all’analista e docente universitario Rob Davidson sui trend che caratterizzano il mercato degli eventi nei diversi contesti economici e geografici; l’Amex Industry Trends: The Outlook for 2013, studio condotto da American Express che sarà presentato da Michael Schüller, vicepresidente per l’Europa di American Express Meetings & Events; Future of Meetings: Flash Forward 2030, la ricerca condotta da MPI sugli aspetti che caratterizzeranno il settore degli eventi nel futuro, con particolare riferimento alla tecnologia, ai social media e all’innovazione; l’IBTM Global Research, lo studio che Reed Travel Exhibitions conduce continuativamente nei cinque continenti misurando il polso del mercato, di cui sarà presentata la parte relativa all’Europa; il China Meetings Summit, specificatamente dedicato all’approfondimento delle dinamiche e delle opportunità offerte dal mercato cinese, in termini sia di incoming che di outgoing.

Commenta su Facebook

Altro su...

Fiere

Formazione

EIBTM