Apre la Settimana della Comunicazione, in programma oltre 100 eventi per aziende e professionisti
A

Pietro Cerretani (a sinistra) e Claudio Honegger

Comincia oggi 1° ottobre a Milano (durerà fino al 7) la terza edizione della Settimana della Comunicazione, evento diffuso promosso da Pietro Cerretani e Claudio Honegger come laboratorio collettivo di riflessione e innovazione cui partecipano imprese, professionisti della comunicazione, responsabili aziendali delle funzioni coinvolte (dai marketing ai social media manager) e le principali associazioni di settore.

Lo scorso anno sono stati più di 20.000 i partecipanti coinvolti in oltre 110 eventi fra meeting, eventi, mostre, seminari e convegni aperti anche al grande pubblico e nel 2012 si conta di replicare la riuscita. Obiettivo della manifestazione è capire qual è il presente e soprattutto il futuro della comunicazione e dei comunicatori, come i nuovi strumenti cambiano ruoli e obiettivi, come si può innovare una disciplina che può dare molto alle imprese, specie in un momento di difficoltà economica.

Il titolo dell’edizione 2012, Siamo tutti maker? Cittadini, consumatori e comunicatori nell'era del progetto diffuso, mette l’accento sulla rapida evoluzione dello scenario che obbliga a rivedere strategie, formazione, impiego delle risorse dedicate: “Se fino a ieri le redini del progetto di comunicazione erano saldamente nelle mani di chi la comunicazione la pensa e la produce, oggi i modelli della rete e della reciprocità stanno ridisegnando lo scambio di informazioni e contenuti” dice Cerretani. Da qui si parte per evidenziare le buone pratiche e i casi di successo per la crescita della professionalità e del business.

Molto ricco il calendario degli appuntamenti, dal lunedì alla domenica, compresi numerosi corsi (di grafica, visual merchandising, design, progettazione di giardini) tenuti da rappresentanti di arti e mestieri non direttamente collegati, ma vicini al mondo della comunicazione, come la Civica Scuola Arte & Messaggio di Milano o Civica Scuola di Musica, Scuola di Cinema e Televisione, Scuola di Teatro Paolo Grassi.

Nei convegni di approfondimento si toccheranno i temi più attuali: alla Fondazione San Fedele lunedì 1 si parlerà per esempio di come costruire e mantenere la reputazione online, mentre Assolombarda ha preparato un incontro sull’Expo per indagare la possibilità di business che si aprono per i comunicatori in vista dell’evento del 2015. Nicola Mauri, fondatore della società di formazione specializzata nel marketing digitale The Vortex parlerà invece di come l’avvento dei social media e la diffusione dei dispositivi di comunicazione mobili hanno trasformato le campagne di comunicazione aziendali.

Anche diverse associazioni di categoria portano il loro contributo. Unicom (Unione Nazionale Imprese di Comunicazione) celebra durante la settimana l’Unicom Day, aprendo le porte della sede associativa per far conoscere meglio i servizi riservati alle imprese associate e incontrare il presidente Donatella Consolandi; Assorel (Associazione Agenzie di Relazioni Pubbliche a servizio completo) tiene un seminario su lobbying ed evoluzione dei gruppi d’interesse in Italia; Assirm (l'associazione che riunisce gli istituti di ricerche di mercato) terrà infine un corso sulle ricerche di mercato per la comunicazione.

Il programma completo della manifestazione, con indicazioni di orari, location, relatori, si può consultare sul sito (ed è disponibile qui sotto come allegatoallegato da scaricare).

Commenta su Facebook