Il Papa a Milano: fervono i preparativi, apre la Fiera della Famiglia, pronta la app, ultimi ritocchi alla location di Bresso
A
L'Incontro Mondiale delle Famiglie, grande evento che si svolge a Milano e che sarà suggellato dalla visita del Papa, sta entrando nel vivo: è stata aperta mercoledì 30 maggio, presso Fieramilano, la Fiera Internazionale della Famiglia che resterà aperta fino a domenica 3 giugno, mentre si stanno ultimando i lavori di allestimento della grande area presso l’aeroporto di Bresso che ospiterà i due momenti clou della manifestazione: la Festa delle Testimonianze, sabato sera, e la Messa delle famiglie, domenica, celebrata dal Papa che arriverà in città venerdì.

La location, come già riportato da Event Report, sarà l'area dell'aeroporto di Bresso, il cui complesso progetto di allestimento è curato dall’agenzia di eventi Newtonlab, che ha realizzato le strutture necessarie (tra cui i dispositivi di sicurezza, le regie mobili per la trasmissione in diretta Rai, le aree per la stampa) e l’imponente copertura trasparente che richiama le vetrate colorate del Duomo di Milano.

A completare la dotazione tecnica è stata chiamata anche Euphon Communication, che ha attrezzato l’aera con 19 maxi schermi a led, di cui quattro di ben 60 metri quadrati di superficie e gli altri da 30 metri quadrati. Altri due maxi schermi Euphon (50 mq ciascuno) sono in allestimento in piazza Duomo: vi saranno trasmesse le immagini degli eventi a Bresso e amplificate quelle dell’incontro che il Papa terrà in piazza il venerdì pomeriggio.

Per facilitare la fruizione dei molti eventi in città – la Fiera Internazionale della Famiglia, il Congresso Teologico internazionale e le numerose feste ed eventi in parrocchie e centri culturali – è stata realizzata una app per smartphone (disponibile sia su App Store di Apple sia sull'Android Market di Google), dal titolo Family 2012. Vi si trovano il calendario aggiornato degli appuntamenti, informazioni logistiche e sui trasporti, news, commenti e foto che i pellegrini possono postare anche sui canali Facebook, Twitter e Google+ attivati.

Commenta su Facebook