Sondaggio IMEX sui social media più usati dagli hosted buyer
A
Il 71% degli 830 hosted buyer intervistati durante la recente IMEX di Francoforte usa Facebook come strumento per il networking e la promozione del proprio business (erano il 60% l’anno scorso) e sale sensibilmente tra gli operatori degli eventi anche l’utilizzo di Twitter (dal 27% al 41% in un anno). È l’esito del sondaggio svolto tra gli ospiti della manifestazione tedesca.

Molto ben posizionato nel social mix anche Linkedin, usato dal 69% degli intervistati, mentre YouTube si ferma al 25%. Interessante invece il dato relativo ai blog: chi non li consulta passa dall'83% all’86%. L'alta percentuale di chi non ne fa uso è spiegata con la maggiore velocità e sintesi reperibile in altri social media rispetto ai lunghi e più complessi post/articoli che è difficile leggere se si ha poco tempo.

“È interessante notare la rapida e continuativa crescita di canali di marketing come Twitter e il primato intatto di Facebook come prima piattaforma social tra i buyer" commenta Carina Bauer, CEO di IMEX Group. "Le nuove tecnologie avanzano e cambia il modo in cui lavoriamo e facciamo affari. Per esempio, i QR code (codici a barre virtuali da attivare con lo smartphone, ndr) sono piuttosto nuovi ma molte aziende già ne fanno largo uso: nel 2012 ci aspettiamo un aumento significativo di questo strumento nella meeting industry. I pagamenti in mobilità, il monitoraggio degli impatti ambientali e i sensori intelligenti embedded nei dispositivi mobili sono le prossime aree da tenere sott’occhio”.

IMEX ha indagato anche il livello di utilizzo della sua IMEX App, l'applicazione che consente di navigare virtualmente la fiera e offre informazioni sul programma e funzioni utili per interagire con gli altri ospiti, introdotta quest’anno per la prima volta e sviluppata da Meeting Professionals International e QuickMobile. Tra coloro che hanno risposto al sondaggio, il 61% ha affermato di sapere che esiste l'applicazione; tra chi ha fatto il download, quattro su cinque sono clienti iPhone.

Commenta su Facebook