Ha aperto la Fresh Conference, primo evento dedicato ai “contenuti” dei meeting
A

Maarten Vanneste, ideatore della Fresh Conference

Progettata e realizzata dal Meeting Support Institute di Maarten Vanneste, autore dell’ormai noto concept (e libro) Meeting Architecture, la Fresh Conference che ha aperto ieri ed è in corso fino al 17 gennaio al Crowne Plaza Copenhagen Towers hotel è, secondo quanto sostiene Vanneste stesso, “il primo evento di settore interamente dedicato ai contenuti dei meeting e pensato per fornire ai partecipanti nuovi strumenti con cui progettare meeting efficaci”.

Il contenuto è oggi il fattore che più di tutti, anche più del costo, determina la decisione di partecipare o meno a un evento: la Fresh Conference si propone quindi di illustrare le più innovative tecniche di meeting design, attingendo non soltanto alle nuove tecnologie, ai social network e ai più moderni supporti audiovisivi, ma anche alla psicologia, alle scienze cognitive, ai nuovi format di presentazione.

Il panel di 40 relatori della Fresh Conference è uno straordinario mix di professionisti con i più diversi backround: oltre a Maarten Vanneste intervengono, solo per fare qualche nome, Urs Haeusler (Amiando), (Gerrit Heijkoop), l’italiana Stefania Conti-Vecchi (EVENTagist), Shuli Golovinski (Newtonstrand), Alok Nandi (Architempo) e molti altri.

Le sessioni sono esse stesse un laboratorio di sperimentazione e coinvolgono i partecipanti con l’obiettivo di potenziare l’apprendimento, la motivazione e il networking; nei due giorni di conferenza saranno presentati due nuovi libri, due nuove tecnologie e un nuovo format di meeting.

Il primo libro è Tweeting Meeting, un insieme di contributi dei maggiori esperti del settore su come utilizzare i social media negli eventi; il secondo è Kick-start your Work Meeting (autrici Maria Eliasson e Pia Villfor Larsson), appena tradotto in inglese dall’originale svedese e incentrato sui processi di conduzione/facilitazione di un evento.

Le nuove tecnologie che salgono sul palco sono Triskel, un sistema di registrazione delle presentazioni che ne consente il webcast o l’archiviazione per il successivo l’utilizzo on demand in diversi formati, e Whales on Waves, uno strumento di quiz per iPad per il coinvolgimento del pubblico. Theatre Constellation è invece il format che, presentato per la prima volta proprio alla Fresh Conference, consente di facilitare i processi di cambiamento con due conduttori e quattro attori che riproducono situazioni partendo dagli input del pubblico.

Commenta su Facebook

Altro su...

Formazione

Convegni