Nuovo software di traduzione simultanea automatica: traduce in 78 lingue convertendo il parlato anche in testo scritto
A
Si chiama Tycho-Vox Multi-Language Web Conferencing ed è un software di traduzione automatica multilingue che abbatte le barriere di comunicazione tanto nei meeting e nelle presentazioni "reali" quanto in quelli virtuali.

Sviluppato da Translate Your World, società di tecnologia con sede nella Silicon Valley californiana, il software permette ai partecipanti al meeting di condividere schermate e visualizzazione dei file ma, soprattutto, traduce automaticamente in ben 78 lingue: ogni partecipante parla (o scrive) nella propria lingua, e il sistema procede immediatamente con la traduzione verbale (o scritta) nella lingua del destinatario.

Le traduzioni sono effettuate dal software e la voce è quella sintetizzata del computer, ma il software è predisposto anche per integrare la traduzione parlata di un'interprete simultaneo in carne e ossa. E grazie alla collaborazione con la società di software per web conference Voxeet, l’audio con la voce degli interpreti è in alta definizione; abbassando il volume degli altoparlanti che diffondono gli interventi in lingua originale è possibile ascoltare meglio la traduzione senza però rinunciare a sentirsi partecipi dell’evento.

Tycho-Vox Multi-Language Web Conferencing è personalizzabile e consente di scegliere tra 9 software di traduzione quello più indicato per una determinata lingua o argomento trattato e può inoltre essere collegato con 5 software di riconoscimento vocale per una migliore comprensione della conversazione.

Fruibile da computer, tablet e smartphone e compatibile con i più diffusi software di online meeting quali WebEx, Adobe Connect e Skype, il sistema permette anche alle persone sordocieche di prendere parte alle conversazioni, convertendo il parlato anche in sottotoitoli in braille leggibili con gli appositi display collegati al computer.

Commenta su Facebook

Altro su...

Tecnologia