Al via a Milano Salone e FuoriSalone: salgono a 11 i distretti per gli eventi, attesi 300mila visitatori e 230 milioni di euro di indotto
A
Torna domani 4 aprile la Milano Design Week, la settimana del design definita dalla fiera del Salone del Mobile e dall’evento diffuso del FuoriSalone. La manifestazione è attesa dai professionisti del design e dalla comunità dei creativi ma anche dalle imprese del ricettivo. Secondo la stima della Camera di Commercio di Monza e Brianza gli oltre 300mila visitatori attesi per la kermesse spenderanno quest'anno 230 milioni di euro (10 milioni in più rispetto al 2016), di cui 180 milioni per gli alberghi, 20 milioni per ristoranti e bar e poco più di 21 milioni per lo shopping.

I mille eventi in città
Il FuoriSalone è il cappello che comprende gli eventi culturali e gli eventi di brand organizzati in città durante il Salone del Mobile. Oltre ai 20mila metri quadrati della fiera, le aziende occupano infatti spazi pubblici, privati e commerciali per lanciare prodotti legati al tema del design e non solo. Gli eventi in cartellone sono più di 1.400 – più della metà patrocinati dal Comune di Milano – e per la prima volta hanno il tema comune della "manifattura 4.0", cioè la produzione che unisce il recupero dei saperi artigiani con l’utilizzo delle nuove tecnologie.  

Nato come iniziativa spontanea di aziende e designer che cercavano spazi più alternativi ed economici della fiera, il FuoriSalone è divenuto negli anni un grande evento strutturato e organizzato: a coordinarlo è la regia condivisa tra il Comune, il Salone e il Fuorisalone (la piattaforma che promuove gli eventi). Per orientarsi ci sono le mappe cartacee in italiano e in inglese (30mila le copie stampate) e 3 applicazioni: Visit Milano, Salone del Mobile Milano e Fuorisalone.it.

I distretti del FuoriSalone
Il FuoriSalone occupa praticamente l’intera città, ma per attrarre i brand e le loro iniziative alcuni quartieri si sono strutturati con progetti di marketing territoriale che mettono in rete le location per eventi e spazi alternativi quali showroom, laboratori artigianali, parchi, musei ed esercizi commerciali. I quartieri strutturati e coordinati dalla regia unica assumono il nome di distretti, e quest’anno sono aumentati da 9 a 11, con Cadorna e Isola che si sono aggiunti ai quartieri Brera, 5 vie del centro, San Babila, Statale, Porta Venezia-San Gregorio, Tortona, Ventura Lambrate e Centrale, Sant’Ambrogio, Durini e Bovisa.

Ecco i distretti dove si concentra quest'anno il maggior numero di eventi.

Brera Design District
Sono 184 tra eventi, progetti speciali e iniziative culturali gli appuntamenti dal tema Progettare è un gioco, giocare un progetto che si svolgono nella zona estesa da Porta Nuova a via Broletto, da via Legnano fino a via Montenapoleone. A coordinare il calendario, che l’anno scorso aveva coinvolto 250mila persone, è il progetto di marketing Brera Design District. Durante il FuoriSalone si terrà la preview opening di Spaces, oltre 5mila metri quadrati di spazi per gli eventi, il co-working e il networking. La notte bianca di Brera si svolgerà venerdì 7 aprile con l'apertura prolungata degli showroom.

Tortona Design Week
Secondo GFK è tra i quartieri più attrattivi per oltre il 76% delle persone che hanno partecipato alla Design Week. È Tortona, il primo distretto che 15 ani fa si è organizzato mettendo in rete con Tortona Design Week oltre 60 ex spazi industriali. Lo scorso anno i 200 eventi realizzati tra le vie attorno a Porta Genova hanno registrato 150mila visitatori e quest’anno l’affluenza non sarà da meno. Sono infatti 180 gli eventi in cartellone, tra i quali Manifattura 4.0. The challenge for the future of the Italian companies che, organizzato dalla Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola e Media Impresa, farà il punto su come le PMI possono trarre beneficio dalle nuove tecnologie.

5 VIE Art+Design
Giunto alla sua quarta edizione, il distretto è promosso dall’associazione culturale non profit 5 VIE Art+Design con l’obbiettivo di rilanciare il centro storico di Milano compreso tra le vie Santa Marta, Santa Maria Podone, Santa Maria Fulcorina, Bocchetto e del Bollo ed esteso sino a corso Magenta e via Correnti. Evento di punta sarà la Design Pride di mercoledì 5 aprile, quando da piazza Castello partirà la parata di carri che percorrerà le vie della città per arrivare a piazza Affari. Studenti di università e scuole di design internazionali promuoveranno le loro idee sfilando con i propri progetti e designer affermati porteranno in corteo le loro opere più rappresentative. Al termine della parata si terrà la notte bianca del distretto con dj set e musica live.

Porta Venezia in Design
Quinta edizione del FuoriSalone per il quartiere che ha fatto sistema con il progetto di marketing territoriale Porta Venezia in Design di Nicoletta Murialdo dell’agenzia di comunicazione Comu-nico. Sono 28 gli eventi in programma con l’obiettivo valorizzare l’architettura in stile Liberty della zona. Con il supporto del FAI apriranno le porte 16 palazzi Art Déco, tra i quali la Biblioteca Venezia (ex Cinema Dumont) e Palazzo Castiglioni.

Ventura Lambrate e Centrale
Quest’anno il circuito espositivo organizzato dallo studio olandese Ventura Projects si amplia da Lambrate alla Stazione Centrale, mantenendo il focus su sperimentazione e ricerca. Con il nuovo progetto non solo il design ma tutta la città per la prima volta si riappropria degli oltre 40mila metri quadrati degli ex Magazzini Raccordati situati sotto i binari della stazione. Rimasti in disuso per più di 15 anni, gli spazi per i quali è pronto piano di riqualificazione firmato Giugiaro ospiteranno l’esposizione di opere di designer internazionali. Gli eventi in programma sono 136.

Isola Design District
È la novità del FuoriSalone 2017: il quartiere adiacente alla stazione di Porta Garibaldi, completamente riqualificato negli ultimi anni, mette a sistema 50 location con Isola Design District, progetto sorto per iniziativa del professionista della comunicazione Gabriele Cavallaro e dell’interior designer Emilio Lonardo per dare visibilità a più di 100 tra artigiani, giovani designer e brand emergenti della zona. Domani e sabato 8 aprile apertura prolungata sino a mezzanotte con musica live e dj-set.

© Event Report – riproduzione riservata

Commenta su Facebook