I social media crescono grazie alla connettività mobile, quest’anno li userà un terzo della popolazione mondiale
A
Nel corso di quest’anno a fare uso regolare dei social media saranno 2,3 miliardi di persone, cifra che equivale al 68% degli utenti di internet e al 32% della popolazione mondiale; l'incremento rispetto all'anno scorso è del 9%. Lungi dall’essere un fenomeno temporaneo, quella dei social è un’ascesa in costante progressione: nel 2020 a usarli saranno 2,9 miliardi di persone, cioè il 71% di chi ha una connessione al web.

Le stime di eMarketer, che pure non includono le app di messaggistica come WhatsApp, Facebook Messenger o WeChat (i numeri sarebbero altrimenti molto più alti), fugano ogni dubbio residuo sulla rilevanza delle piattaforme social come strumenti di marketing con cui raggiungere un’audience ampia a trasversale in tutto il mondo.

In termini di macro regioni, il nord America e l’Europa occidentale saranno quest’anno i mercati a più bassa crescita (rispettivamente 3,1% e 3,8%) perché ormai vicini alla saturazione; a fare un decisivo balzo in avanti saranno invece i mercati dell’America Latina, dell’Asia-Pacifico, di Medio Oriente e Africa, dove una massa di nuovi utenti si affaccia ora alle piattaforme social grazie allo sviluppo della connettività mobile (in particolare le reti 3G e 4G) e alla diffusione di smartphone a basso costo.

E se quest’anno ad accedere ai social tramite dispositivi mobili sarà l’80% degli iscritti alle piattaforme (1,8 miliardi di persone), nel 2020 sarà l’86%, cioè 2,5 miliardi di utenti. Cifre, queste, che confermano come il marketing digitale sia destinato a svilupparsi in maniera predominante in ambienti mobile-friendly.

Commenta su Facebook