Professioni: quanto guadagnano in Italia i direttori marketing e comunicazione
A
Sono due percorsi professionali diversi, ma sostanzialmente paralleli dal punto di vista della retribuzione, anche in virtù della crescente integrazione che vede i due ruoli, quello del responsabile marketing e quello del responsabile comunicazione, convergere sempre più con l’obiettivo di comunicare il messaggio aziendale attraverso un’unica voce d’impresa.

Negli ultimi anni l’avvento del digitale ha rivoluzionato il lavoro, gli obiettivi e le competenze di chi si occupa di marketing e comunicazione: a rilevarne gli attuali stipendi medi in Italia è Michael Page, società specializzata nella ricerca di personale qualificato, che ha pubblicato i risultati della propria indagine retributiva relativa al 2014.

Lo studio ha analizzato innanzi tutto le retribuzioni delle figure che riportano al direttore marketing, cioè quelle del brand manager e del marketing manager. Un brand manager con 3-5 anni di esperienza in Italia guadagna dai 32mila ai 45mila euro lordi l’anno, mentre se ha alle spalle 5-10 anni di carriera il compenso va dai 45 ai 50mila euro. Il marketing manager ha una retribuzione più elevata: con 7-12 anni di esperienza può guadagnare 55-70mila euro l’anno, e con 12 o più anni di esperienza lo stipendo arriva a 80mila euro.

Direttori marketing e direttori comunicazione hanno invece, dice Michael Page, una identica retribuzione media: con 10-15 anni di carriera lo stipendo va da un minimo di 90mila a un massimo di 120mila euro lordi; se l’esperienza nel ruolo è di 15-20 anni la retribuzione arriva a 120-150mila euro l’anno, mentre con oltre 20 anni di anzianità si supera il tetto dei 150mila euro annui.

Commenta su Facebook