Smartphone e tablet in aereo, anche l’Europa ne consente ora il funzionamento durante decolli e atterraggi
A
Eliminato anche in Europa l’obbligo di spegnimento di smartphone, tablet, ebook e dispositivi digitali durante le fasi di rullaggio, decollo e atterraggio degli aeromobili, a un mese esatto dall’analogo provvedimento adottato negli Stati Uniti. Come l’omologo ente Usa, anche l’Agenzia europea per la sicurezza aerea (AESA) permette ora il funzionamento dei dispositivi, ma a patto che siano settati sulla modalità “uso in aereo”, cioè non possano ricevere né trasmettere il segnale telefonico o internet.

Le compagnie aeree recepiranno le nuove disposizioni nelle prossime settimane, mentre l’Agenzia si prepara a valutare la sicurezza della connessione ai network durante il volo, per arrivare a inizio 2014 con l’aggiornamento del regolamento anche in tema di accesso al web e alla rete telefonica.

Attualmente il collegamento a internet in volo (vietato durante decollo e atterraggio) non avviene tramite i provider di terra ed è consentito soltanto sugli aeromobili dotati di un sistema wi-fi autonomo e certificato per la sicurezza; la Commissione Trasporti dell’Unione Europea ha però autorizzato la fornitura dei segnali 3G e 4G delle compagnie telefoniche, e ora si attende che l’AESA si pronunci sull’effettiva mancanza di pericoli derivanti dalle interferenze elettromagnetiche delle connessioni.

Commenta su Facebook