Viaggi d'affari: ecco quanto vale un’ora del tempo di un business traveller
A
Per chi è sempre in viaggio per lavoro, il tempo è un bene prezioso: a quantificare quanto prezioso, con una curiosa statistica, è stato il London City Airport, che ha chiesto ai viaggiatori d’affari in transito nello scalo di attribuire un valore monetario a un’ora del proprio tempo.

Le risposte sono interessanti: il valore medio, calcolato sulla base di tutte le risposte, è risultato essere di 190 sterline (235 euro), equivalente, dicono a Londra, al costo di un volo di sola andata per Parigi, una cena per due al Ritz, una partita di golf sul campo di Gleneagles, o un orologio di Vivienne Westwood.

Una buona fetta di business traveller attribuisce però al proprio tempo un valore molto più elevato: il 30% ha calcolato che un’ora vale più di 200 sterline (250 euro), il 18% cento ha indicato valori superiori alle 300 sterline (370 euro) e l’8% addirittura superiori alle 500 sterline (620 euro).

Ne consegue che aeroporti efficienti, dove i tempi per il disbrigo delle procedure d’imbarco e sbarco e per i trasferimenti sono brevi (al London City Airport garantiscono 20 minuti dal check-in al gate e 10 minuti dalla pista di atterraggio alla metropolitana), fanno risparmiare tempo e quindi denaro. Il calcolo è che con procedure efficienti, chi vola una volta la settimana su Londra potrebbe risparmiare fino a 8 ore del proprio tempo, cioè 1.500 sterline (1.850 euro).

Commenta su Facebook