Vienna cerca un nuovo souvenir della città e apre un concorso di design aperto al voto del pubblico
A

I due designer italiani partecipanti al concorso

Passano le mode, ma non l’abitudine di acquistare souvenir di viaggio, oggetti simbolo della destinazione visitata. Per ideare un nuovo souvenir che rinnovi l'immagine della città, l’Ente per il Turismo di Vienna ha promosso l'European Home Run, un concorso di design rivolto a giovani designer di sei Paesi europei.

Obiettivo dell’iniziativa è quello di ottenere nuove interpretazioni del concetto di “souvenir”, affinché l'oggetto rispecchi il volto attuale di Vienna, una città creativa con punte di eccellenza nell’ambito del design.

Il concorso e i progetti dei designer italiani Andrea Trimarchi e Simone Farresin, ideatori delle Carte da gioco di Vienna, sono stati presentati la scorsa settimana a Milano: gli italiani dovranno vedersela con i progetti di Studio Formafantasma e Ding3000 dalla Germania, BIG-GAME dalla Svizzera, Ionna Vautrin dalla Francia, Héctor Serrano dalla Spagna e PearsonLloyd dal Regno Unito.  

Il progetto vincitore, selezionato da una giuria di designer internazionali, sarà presentato in occasione della conferenza sul turismo dell’Ente per il Turismo di Vienna, il 24 ottobre 2012, al MAK - Museo austriaco di Arti Applicate/Arte Contemporanea di Vienna.

Nella stessa occasione sarà premiato anche il progetto più votato dal pubblico, chiamato a esprimere la propria preferenza sul sito www.voting.vienna.info. L'"urna" virtuale è aperta fino al 17 ottobre, e fra tutti coloro che avranno espresso una preferenza sarà estratto il vincitore di un soggiorno a Vienna all'insegna del design.

Commenta su Facebook