A New York gli alberghi più cari del mondo, Venezia in vetta alla classifica italiana
A
È New York la città con gli alberghi più cari del mondo, la cui tariffa media tocca i 282 euro per notte. Al secondo posto, e non è una sorpresa, Londra, i cui hotel costano mediamente 206 euro, mentre al terzo posto della classifica si posiziona Hong Kong, con un prezzo medio di 202 euro per pernottamento. Il primato italiano, e nemmeno questa è una sorpresa, spetta a Venezia, che con 144 euro di costo medio per pernottamento guadagna il decimo posto della classifica mondiale.

I dati sono quelli della Business Travel Survey 2012, ricerca condotta periodicamente dalla società di travel management ed eventi Uvet American Express tramite interviste a 700 aziende italiane con spese di viaggio comprese tra i 20mila e i 15 milioni di euro l’anno.

Il trend rilevato dalla ricerca è quello di un aumento costante delle tariffe alberghiere in quasi tutte le metropoli monitorate nei cinque continenti: a New York l’incremento rispetto all’anno precedente è stato del 20%, a Londra del 6,7%, a Pechino del 9% (121 euro), a Francoforte del 13% (153 euro). In controtendenza Madrid, le cui tariffe sono scese fino a 113 euro, Parigi, che è tornata sotto la soglia dei 200 euro (198) e Hong Kong, che dai 225 euro è scesa a 202.

Poche novità nella classifica italiana che, come abbiamo detto, vede Venezia in testa (+2,8%), seguita da Roma, le cui tariffe alberghiere salgono del 4% (126 euro) e, a brevissima distanza, da Milano, che registra un incremento del 7,8% (124 euro). Prezzi stabili degli hotel a Firenze (117 euro il pernottamento medio) e a Napoli (102 euro); in discesa del 5% invece quelli di Genova, che si attesta su una media di 116 euro per pernottamento.

Commenta su Facebook