Procter&Gamble sponsor del CONI e della squadra olimpica italiana, in programma la "convention delle mamme"
A

Barbara Del Neri, direttore marketing P&G Italia

I presidenti Petrucci e Kahele di Coni e P&G Italia con due testimonial

La partnership di lunga durata siglata di recente dalla multinazionale Procter&Gamble con il CIO, Comitato Olimpico Internazionale, che pone l’azienda come top sponsor dei prossimi cinque giochi olimpici, fino al 2020, viene confermata anche dalla sede italiana dell’azienda, che ha siglato un accordo con il CONI, il Comitato Olimpico italiano.

Grazie a questo accordo P&G sosterrà gli oltre 200 atleti italiani che parteciperanno ai prossimi Giochi Olimpici di Londra 2012, il gruppo più numeroso mai supportato da un partner dei Giochi Olimpici. E non è tutto. P&G Italia lancia nel nostro Paese la campagna mondiale Proud Sponsor of Moms, tradotta come “Grazie di cuore, mamma”, con cui si impegna a sostenere anche le mamme degli atleti italiani in trasferta a Londra, prese a simbolo della figura materna.

“È l’iniziativa più imponente di sempre da parte della nostra azienda, un impegno in cui per la prima volta usiamo il nostro marchio principale per sostenere l'attività sportiva” ha dichiarato Sami Kahale, presidente e amministratore delegato di P&G in Italia. “Intendiamo unire la mission di P&G di essere vicino alle persone migliorando la qualità della vita con lo spirito dei Giochi Olimpici di costruire un mondo migliore attraverso lo sport”. 



Il progetto globale Proud Sponsor of Moms prevede che P&G destinerà almeno cinque milioni di dollari per realizzare nel mondo e in Italia programmi sportivi a favore dei giovani, coinvolgendo oltre un milione di bambini e le loro mamme.

In Italia, il progetto parte invece con una convention che si terrà a Roma nel mese di aprile dedicata alle mamme degli atleti che parteciperanno ai prossimi Giochi Olimpici, momento di incontro e di condivisione di informazioni utili per il soggiorno presso Casa Italia a Londra, e proseguirà con un secondo meeting a settembre in cui sarà coinvolta anche la delegazione degli atleti olimpici carichi, si spera, di medaglie da festeggiare.

Commenta su Facebook