Regus: aziende italiane sempre più social media oriented
Sono in aumento le aziende italiane che utilizzano i social media: il 48% trova nuovi clienti attraverso attività di business social networking. Lo rivela una ricerca globale condotta dalla società che offre soluzioni per gli spazi di lavoro.
A
È stato condotto su un campione di oltre 17.000 manager e imprenditori provenienti da 80 paesi, lo studio realizzato da Regus, società di soluzioni per gli spazi di lavoro presente in Italia con 10 business center situati a Milano Roma e Torino.

Per quanto riguarda l’Italia nel 2010 erano il 38% le aziende italiane che riuscivano ad acquisire nuovi clienti grazie all’attività di social networking aziendale; a distanza di un anno la percentuale è cresciuta di 10 punti, arrivando al 48%.

A livello globale vi è stato un aumento del 7% nel numero di aziende che sono riuscite ad acquisire nuovi clienti tramite i social network come Facebook.

Il 52% delle aziende mondiali e il 53% di quelle italiane utilizza siti web quali Twitter e Weibo (il Twitter cinese) per mantenere, restare in contatto e informare i clienti esistenti.

Inoltre emerge che in Italia il 42% delle aziende incoraggia i dipendenti a iscriversi a social network quali Linkedin, Xing e Viadeo, rispetto al 53% del dato mondiale e un terzo delle imprese nazionali dedica sino al 20% del proprio budget di marketing alle attività di social networking aziendale.

A conferma di tutto questo, il 72% delle aziende italiane concordano sul fatto che senza l'attività sui social media le strategie di marketing non avrebbero lo stesso successo, anche se ritengono sia necessario un giusto equilibrio con gli strumenti di marketing tradizionali.

"Nel riemergere dalla crisi, le aziende stanno considerando sempre di più le pratiche lavorative precedenti alla recessione, scegliendo strategie più flessibili e competitive” ha commentato Mauro Mordini, Direttore Regus Italia, Malta e Israele.
“La rapida crescita dei social media come strumento aziendale fondamentale fa chiaramente parte di questa trasformazione e sempre più aziende sfruttano questo canale per aumentare la fedeltà dei clienti esistenti e come valido strumento di acquisizione”.

Commenta su Facebook