Gli italiani sono i viaggiatori più digitali d’Europa: usano 15 categorie di app per scegliere, prenotare e vivere il viaggio
A
Gli italiani sono gli europei che utilizzano di più il digitale per viaggiare. La notizia, che smentisce il luogo comune secondo cui gli italiani sono poco propensi all’innovazione, arriva dalla Ricerca globale sul viaggiatore digitale, la survey che Travelport ha condotto intervistando 11mila viaggiatori di 19 paesi del mondo per individuare come e quanto gli strumenti e i contenuti digitali sono utilizzati nelle fasi di pianificazione, prenotazione ed esperienza del viaggio.

Combinando i principali indicatori la ricerca fa emergere la classifica dei paesi i cui cittadini si valgono maggiormente del digitale per viaggiare. Il primo posto è occupato dall’India, seguita da Cina e Indonesia. L’Italia si piazza al 10° posto, superando gli Stati Uniti, ed è prima tra i paesi europei, facendo mordere la polvere a Francia (13°), Regno Unito (17°) e Germania, l’ultima in classifica.

Gli italiani ricorrono al digitale in ogni fase del viaggio utilizzando mediamente 15 categorie di app, con le mappe, le app di messaggistica istantanea e i video tra le più popolari. Durante la pianificazione il 93% si serve di siti di recensioni per scoprire nuove destinazioni e il 52% si affida agli assistenti virtuali per cercare le opzioni di viaggio. Nella fase di prenotazione il 48% utilizza lo smartphone, durante il viaggio il 69% preferisce carte d’imbarco e biglietti elettronici e il 70% si serve di strumenti e mezzi digitali per rimanere in contatto con amici e familiari. Una volta a destinazione, il 41% degli italiani sceglie l’albergo in base a una buona esperienza digitale e il 42% desidera hotel che forniscono su smartphone il servizio di concierge per esplorare la destinazione.

Commenta su Facebook

Altro su...

Turismo

Web e digital