Italian Exhibition Group, joint venture con VNU Exhibitions per organizzare in Cina fiere che promuovono le imprese italiane d’eccellenza
A
Un progetto di internazionalizzazione che sarà trampolino di lancio dell’eccellenza italiana sul mercato cinese e asiatico attraverso il più consolidato dei format, quello fieristico. Il processo di sviluppo verso la Cina di Italian Exhibition Group (IEG), società nata dalla fusione di Rimini Fiera con Fiera di Vicenza, fa ora un’ulteriore salto di qualità con EAGLE, il nuovo player che nasce dalla joint venture con VNU Exhibitions Asia.

L’accordo, che è stato firmato a Rimini dal presidente di Italian Exhibition Group Lorenzo Cagnoni e dal chairman di VNU Exhibitions Asia Ton Otten, in concomitanza con l’avvio delle fiere di Italian Exhibition Group per l’industria turistica (TTG Incontri, Sia Guest e Sun), ha disegnato per EAGLE una governance in capo a quattro consiglieri di amministrazione, due di nomina IEG: il chairman Corrado Facco e il consigliere di amministrazione Emanuele Guido.

Il business plan della joint venture  – EAGLE è l’acronimo di Europe Asia Global Link Exhibitions – prevede come primi step la realizzazione di nuovi prodotti fieristici nei settori del turismo e del wellness, per poi ampliare la gamma a manifestazioni dedicate all’economia circolare: si comincerà dunque dalla Shanghai World Travel Fair, manifestazione di VNU in cui IEG si inserisce gà dalla prossima edizione, ad aprile 2018, e dal Travel Trade Market, il nuovo salone del turismo B2B nato da un progetto IEG che si terrà a settembre 2018 a Chengdu, nella Cina occidentale.

“La scelta di costituire una joint venture con VNU Asia è strategica” commenta Corrado Facco, chairman di EAGLE e direttore generale di IEG. “Si tratta di una realtà aziendale in forte sviluppo in estremo oriente: le imprese italiane potranno godere di una straordinaria opportunità per internazionalizzare il loro business e il nostro gruppo avrà la possibilità di posizionare i propri brand in un’area strategica del pianeta”.

Commenta su Facebook