Italian Exhibition Group prima in Italia per numero di fiere organizzate direttamente: nel primo semestre ricavi a 71,3 milioni di euro
A

Lorenzo Cagnoni

Risultati in crescita nel primo semestre 2017 per Italian Exhibition Group (IEG), la società fieristica nata dalla fusione di Rimini Fiera e Fiera di Vicenza, il cui consiglio di amministrazione ha approvato la relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2017.

Poiché Italian Exhibition Group è stata costituita il 1° novembre 2016, i dati di comparazione relativi al primo semestre 2016 si riferiscono al bilancio consolidato pro-forma, come se la nascita della società fosse datata al 1° gennaio 2016 e il conto economico esprimesse l’intera attività delle aziende integrate nel corso del secondo semestre 2016.

Il valore della produzione nel primo semestre 2017, riporta TTGitalia.com, è stato pari a 71,3 milioni di euro, in incremento del 18,3% rispetto al primo semestre pro-forma dell’anno scorso (60,3 milioni) anche grazie a un arricchito calendario fieristico.

In crescita ancora più evidente la redditività operativa, con l’ebitda del semestre a 16,6 milioni di euro, pari a un +42,6% rispetto allo stesso periodo 2016. Il risultato netto consolidato dei primi sei mesi del 2017 è stato di 8 milioni di euro, più che triplicato rispetto ai 2,5 milioni della semestrale pro-forma 2016.

Al 30 giugno 2017 la posizione finanziaria netta è negativa per circa 51,2 milioni di euro, confermando un rapporto tra redditività e indebitamento di assoluta sostenibilità. "La crescita dell’indebitamento rispetto al pro-forma del primo semestre 2016 (+5,4 milioni)”, afferma la società in una nota, “è modesta se si considerano i 10 milioni di dividendi distribuiti, gli investimenti per l’ampliamento del quartiere di Rimini e le acquisizioni operate negli ultimi 12 mesi".

“Sono numeri davvero importanti, che posizionano IEG al secondo posto tra le società fieristiche italiane per volume di fatturato e al primo per numero di manifestazioni organizzate direttamente e redditività del business” commenta Lorenzo Cagnoni, presidente di Italian Exhibition Group. “Numeri che confermano la solidità del piano industriale e ci rafforzano sia nel perseguimento delle strategie, domestiche e internazionali, sia nell’apprezzamento riconosciuto del mercato. Il management di IEG è dunque confidente di raggiungere i risultati ambiziosi previsti dal budget 2017, in linea con gli ottimi risultati 2016”.

Commenta su Facebook