Tariffe alberghiere in rialzo in tutto il mondo: in Italia Venezia è la più cara, a Napoli l'aumento maggiore
A
Nel secondo trimestre dell’anno le tariffe degli alberghi nelle principali città business del mondo sono complessivamente salite rispetto al medesimo periodo dello scorso anno. L’aumento è stato da record in città inaspettate che non hanno però scalzato dal podio delle città più care le destinazioni che lo occupano stabilmente da anni.

A rilevare il trend è l’Hotel Price Radar condotto da HRS analizzando il prezzo medio delle camere da aprile a giugno in oltre 150 destinazioni. Secondo l’indagine, in Italia la città che ha registrato l’aumento più consistente, +12,4%, è Napoli, dove le tariffe sono salite da 89 a 100 euro. Il record del capoluogo campano non fa però perdere a Venezia il primato di città più cara d’Italia, dove una camera costa in media 173 euro a notte, con un aumento del 10,9% rispetto ai 156 del 2016. Seconda città in termini di spesa media per camera è Firenze, dove i prezzi sono saliti del 6,9% passando da 116 a 124 euro per notte. Milano è terza: nonostante sia l’unica città dove i costi sono rimasti invariati, la tariffa media continua a essere ragguardevole, pari cioè a 119 euro. Al quarto posto si piazza Roma, con tariffe salite da 110 a 114 euro, e al quinto Verona, da 103 a 108.

L’andamento delle tariffe in Europa
Nel Vecchio Continente l'aumento maggiore è stato registrato a Lisbona, con prezzi medi che sono passati da 95 a 113 euro (+18,9%), ma le tariffe più alte rimangono quelle di Oslo, dove la spesa media è di 217 euro, il 2,3% meno del 2016. Seguono Londra, con una tariffa di 190 euro in aumento del 7,3% rispetto allo scorso anno, e Zurigo, con un prezzo medio aumentato del 6,9% e arrivato a 185 euro. Istanbul e Stoccolma sono in controtendenza, con tariffe in calo: a Istanbul il costo medio di una camera è sceso da 78 a 71 euro e a Stoccolma da 158 a 154 euro.

La città più cara e la più economica del mondo
Nonostante sia Toronto la città che a livello globale ha registrato l’aumento di tariffe più considerevole New York resta la città più cara del mondo. Nella metropoli canadese i costi per camera sono schizzati del 40%, ma i 161 euro raggiunti sono poca cosa se paragonati ai 274 (in rialzo del 13,7%) della Grande Mela. Seconda città più cara del mondo è Washington, con tariffe di 253 euro e un aumento del 6,8%, e terza Sydney, 206 euro e un incremento record del 26,4%. Seoul e Kuala Lumpur le destinazioni che invece hanno registrato la flessione maggiore: la capitale della Corea del Sud ha più che dimezzato i prezzi medi, da 261 a 126 euro, e la città malese con 52 euro medi per notte (-22,4%) continua a essere la città più economica del mondo.

Commenta su Facebook

Altro su...

Alberghi