Fondazione Sistema Toscana apre la gara per i servizi di comunicazione e promozione digitale della BTO 2017
A
Fondazione Sistema Toscana ricerca collaboratori per lo svolgimento di azioni di comunicazione digitale tese a promuovere l’edizione 2017 di Buy Tourism Online (BTO), la manifestazione dedicata all’innovazione digitale nel settore del travel che si svolgerà alla Fortezza da Basso di Firenze il 29 e 30 novembre.

La ricerca si focalizza su figure in grado di potenziare la comunicazione online e promuovere la percezione dell'evento e la partecipazione allo stesso attraverso iniziative originali e innovative. In particolare, sono richieste le seguenti attività, articolate in lotti.

Lotto A: supporto e partecipazione all’ideazione e produzione di contenuti per i canali social del progetto prima/durante e dopo l’evento fino al 31 dicembre 2017, per un importo (soggetto a ribasso) di 2.300 euro Iva esclusa.

Lotto B: supporto nell'ideazione e nel coordinamento delle attività di live storytelling, con particolare riferimento alla selezione e al coordinamento del social media team, per un importo (soggetto a ribasso) di 2.300 euro Iva esclusa.

Lotto C: ideazione e realizzazione di campagne di social media e/o digital media marketing mirate a uno o più obiettivi specifici sopra individuati, per un importo (soggetto a ribasso) di 2.300 euro Iva esclusa.

Obiettivi delle azioni sono raggiungere un pubblico più ampio e diversificato per la partecipazione all'evento, celebrare il decennale della manifestazione, aumentare l'engagement dei partecipanti all'evento e rafforzare il ruolo del social media team selezionato per la promozione live della BTO.

Il contratto avrà effetto a partire dalla data della sigla del contratto oppure dall’aggiudicazione provvisoria e fino al completamento delle attività previste, non oltre il 31 dicembre 2017.

I progetti completi di offerta economica dovranno pervenire a Fondazione Sistema Toscana per via esclusivamente telematica entro le ore 12 del 27 luglio 2017.

Il bando di gara è consultabile a questo link.

Commenta su Facebook