Negli alberghi italiani presenze e ricavi in aumento, cresce anche la spesa turistica dei visitatori internazionali
A
Il 2016 si è chiuso bene per il comparto turistico italiano, con i principali indicatori – occupazione delle camere alberghiere, fatturato degli hotel e spesa dei visitatori stranieri – tutti positivi.

A fotografare il settore è la più recente edizione del Barometro del Turismo che Federalberghi ha realizzato in collaborazione con L'Ente Bilaterale Nazionale Turismo e secondo il quale lo scorso anno le presenze negli alberghi italiani sono aumentate dello 0,9%. Diversamente dal passato, però, la performance è dovuta principalmente alla ripresa del turismo interno. Le presenze degli italiani che hanno preferito rimanere entro i confini nazionali a causa dell’instabilità politica di molte mete classiche dell’outgoing sono aumentate del 2,4%, percentuale che compensa ampliamente la flessione dello 0,5% delle presenze internazionali.

Per gli hotel l’aumento degli ospiti è andato di pari passo con quello dell’occupazione e del ricavo medio per camere vendute: rispetto al 2015 l’occupazione è cresciuta dell’1,8% e il ricavo del 2%. Per quanto riguarda il fatturato, nel terzo trimestre dell'anno è aumentato del 3,8% rispetto ai mesi precedenti, considerando sia i servizi di alloggio sia quelli della ristorazione. Grazie al saldo positivo di presenze e fatturato gli alberghi hanno ripreso, seppure timidamente, a investire nelle risorse umane: lo scorso anno la percentuale di occupati in hotel è aumentata dell’1%, con un’incidenza maggiore del personale con contratti a tempo determinato.

Positivi anche i numeri della spesa turistica: nel terzo trimestre dell’anno quella dei visitatori internazionali è arrivata a 13,7 miliardi di euro, il 4,4% in più rispetto allo stesso periodo del 2015. Il trend è in crescita pur se in percentuale minore (+3%), anche per la spesa degli italiani all’estero che è stata di 7,5 miliardi. La bilancia dei pagamenti turistici arriva così a un saldo netto positivo di 6,2 miliardi, in aumento del 6,2%.

Un altro dato interessante che emerge dal Barometro del Turismo è quello relativo all’evoluzione dell'offerta alberghiera italiana, sempre più orientata a un target di fascia alta. Negli ultimi 10 anni gli hotel a 5 stelle sono aumentati di oltre il 90%, arrivando a quota 442, e i 4 stelle del 52,7%, per un totale di oltre 5.600 strutture.

Commenta su Facebook