Great Place To Work: ecco le migliori aziende italiane per cui lavorare
A
È Elica, azienda di Fabriano che produce cappe per cucine, la migliore grande azienda in Italia per cui lavorare; quella medio-piccola è invece la modenese Tetra Pak, parte della multinazionale svedese del confezionamento.

Great Place to Work Institute Italia, filiale italiana della società di consulenza manageriale che ogni anno elabora la graduatoria delle migliori aziende per cui lavorare in 45 Paesi, ha pubblicato ieri la classifica delle 35 aziende nostrane che offrono ai propri dipendenti i migliori ambienti di lavoro, suddividendola, per la prima volta, in due parti: grandi aziende (con più di 850 dipendenti) e piccole e medie imprese (da 50 a 849 dipendenti). Hanno preso parte alla valutazione oltre cento aziende italiane, coinvolgendo più di 30.000 dipendenti.

Secondo il modello Great Place to Work, un ambiente di lavoro di elevata qualità è caratterizzato dal livello di fiducia fra i dipendenti e il proprio management, dall’orgoglio del dipendente verso il proprio lavoro, l’immagine dell’azienda e la sua responsabilità sociale e dal senso di squadra e di amicizia fra i dipendenti stessi.

La classifica valuta quindi le aziende in base ai giudizi che ne danno le persone che vi lavorano, raccolti attraverso un questionario chiamato Trust Index che ne misura il grado di soddisfazione secondo cinque parametri: credibilità, rispetto, equità, orgoglio e cameratismo. I giudizi dei dipendenti pesano per due terzi sul punteggio dell’azienda; il resto è attribuito da Great Place to Work in base a un Culture Audit che prende in considerazione vari parametri organizzativi, le modalità di gestione delle risorse umane, i benefit concessi ai dipendenti.

Le ricerche finora svolte, sostiene Great Place to Work, hanno dimostrato che gli ambienti di lavoro eccellenti ottengono vantaggi economici superiori e determinano vantaggi competitivi importanti, quali maggiore flessibilità degli individui e dei gruppi, migliore gestione del cambiamento, maggiore propensione all’innovazione, alla produttività e maggiore qualità del servizio al cliente.

Di seguito la classifica delle prime dieci grandi aziende e delle prime 25 piccole e medie imprese.

Grandi aziende
1. Elica, manufatturiero
2. Fater, manufatturiero
3. Fedex Express, trasporti
4. Unilever, largo consumo
5. McDonald's Italia, ristorazione
6. Eli Lily Italia, farmaceutica
7. Leroy Merlin Italia, retail
8. Decathlon Italia, retail
9. Unieuro, retail
10. Carglass, retail

Piccole e medie imprese
1. Tetra Pak Packaging Solutions, manifatturiero
2. Cisco Systems, information & communication technology
3. Microsoft Italia, information & communication technology
4. Nissan Italia, automotive
5. W.L. Gore e Associati, chmica
6. National Instruments Italy, elettronica
7. PepsiCo Italia, alimentare
8. ConTe.it – Admiral Group, servizi finanziari
9. Gruppo Quintiles, sanità
10. Medtronic Italia, sanità
11. Shire Italia, sanità
12. Sas, information & communication technology
13. Zeta Service, servizi professionali
14. Best Western Italia, alberghi
15. AstraZeneca, farmaceutica
16. Loacker Remedia, sanità
17. JT International Italia, tabacco
18. EMC Computer Systems Italia, information & communication technology
19. S.C. Johnson Italy, largo consumo
20. Oxyprod, manifatturiero
21. Kellogg Italia, alimentare
22. NaturalLook, manifatturiero
23. Iprona, alimentare
24. Jobrapido, servizi online
25. Corio Italia, immobiliare

Commenta su Facebook