La sfida del download: le app assorbono il 90% del tempo online su mobile, ma solo un quarto degli utenti ne scarica di nuove
A
Usatissime, sono uno strumento di marketing e vendita dal potenziale eccezionale, e tuttavia le app pongono una sfida difficile a chi le produce: quella del download. Secondo comScore, il 70% degli italiani connessi usa per accedere al web dispositivi mobili, con cui naviga per il 64% del tempo che dedica a internet. E del tempo trascorso online su smartphone o tablet, il 90% è all’interno di applicazioni.

Il potenziale delle app è elevato anche perché il 37% di chi le usa accede ai social una volta al giorno e, di questi, un terzo condivide quotidianamente foto o video. Inoltre, il 28% degli utenti di applicazioni per smartphone usa dispositivi mobili per confrontare i prezzi di prodotti, e circa un terzo ha dichiarato di compiere tale attività su base settimanale.

La sfida di cui i brand devono essere consapevoli è però quella del download, dice comScore: in Italia solo il 25% degli utenti di dispositivi mobili scarica almeno una nuova app ogni mese. Il trend è infatti quello di usare poche app molto selezionate, e per i proprietari delle app questo significa dovere ricorre a sofisticate strategie di promozione per indurre gli utenti a scaricarle.

Gli italiani sono comunque fra quelli che scaricano meno app: a fare un nuovo download almeno una volta al mese è il 42% degli americani, il 36% dei britannici, il 28% dei tedeschi. Meno degli italiani – che sono a 25% – scaricano i francesi (19%) e i giapponesi (12%).

Commenta su Facebook