Facebook prepara Jobs, la funzionalità con cui sfida LinkedIn sul terreno degli annunci di lavoro
A
Facebook punta a diventare un social network sempre più professionale. Dopo aver lanciato il mese scorso Workplace, la versione a pagamento dedicata alle aziende e già utilizzata da più di 1.000 imprese di tutto il mondo, la società di Mark Zuckerberg vuole diventare un player anche del recruiting digitale rubando mercato a LinkedIn.

Secondo quanto rivelato dal magazine americano TechCrunch Facebook sta infatti testando Jobs, la nuova funzionalità che permetterà alle aziende di pubblicare sulla propria pagina le offerte di lavoro e di ricevere le candidature, e agli utenti di attirare l’attenzione dei selezionatori arricchendo il profilo con informazioni relative alla propria formazione ed esperienza professionale.

Jobs ha potenzialmente tutte le carte in regola per sfondare, soprattutto perchè Facebook è un social con molti più iscritti e molto più utilizzato di LinkedIn. Le aziende che cercano personale su LinkedIn hanno un bacino di 467 milioni di iscritti, che nella maggior parte dei casi vi accedono solo per aggiornare il profilo o per cercare attivamente lavoro. Facebook, invece, ha un'audience enorme, fatta di 1,8 miliardi di utenti tra i quali le aziende possono intercettare anche chi non cerca un nuovo lavoro ma che potrebbe rispondere a una proposta particolarmente interessante.

Le aziende potranno pubblicare gli annunci di lavoro direttamente sulle proprie pagine nella tab Jobs della pagina, inserendo il titolo di studio richiesto e la retribuzione prevista; gli utenti potranno candidarsi in maniera semplice e immediata, cliccando sull'opzione "candidati ora" per inviare il form con i dati precedentemente inseriti nel proprio profilo. Jobs prevede infatti che gli utenti possano personalizzare il proprio profilo con tag professionali simili a quelli di LinkedIn, che il proprio network può confermare.

Profilando anche professionalmente gli utenti, Facebook potrà inoltre proporre alle aziende un servizio a pagamento per mostrare gli annunci agli iscritti che non seguono la pagina aziendale e hanno però un profilo che risponde a quello cercato.

Commenta su Facebook