Meeting ed eventi nel 2017, il mercato è in crescita: i 3 aspetti sotto la lente degli organizzatori
A
Sarà un anno di crescita, il 2017, per il settore meeting ed eventi: se non necessariamente nella spesa delle aziende committenti, legata alle specificità economiche delle diverse macroregioni del mondo, sicuramente nelle dimensioni dei gruppi che, previste in crescita del 6% in Europa, del 3-5% in Nord America e del 5% in Asia-Pacifico, contribuiranno a determinare il trend espansivo del prossimo anno.

Lo scenario economico e l’agenda delle incertezze
La dirlo è CWT Meetings & Events, la divisione di Carlson Wagonlit Travel specializzata nell’organizzazione di eventi, che ha appena pubblicato il proprio studio previsionale sui trend del prossimo anno. Un anno, dicono gli analisti, che sarà caratterizzato da un lieve rallentamento nella crescita del Pil a livello globale (+3,4% secondo il Fondo monetario internazionale, contro il +3,5 previsto per quest’anno) e, al netto delle incertezze sull’esito delle elezioni presidenziali americane e sull’impatto della Brexit, dalla buona performance economica degli Stati Uniti, da un'inizio di ripresa della crescita cinese e dalla sostanziale stabilità europea.

In Europa sale l’automotive e scende il farmaceutico
In questo scenario economico, il mercato meeting ed eventi dovrà misurarsi con trend diversificati a livello regionale: in Europa permarrà l’attento controllo di budget e costi, con dichiarati obiettivi di risparmio che porteranno le aziende a scegliere alberghi di categoria media per i propri eventi. Contribuirà a consolidare questo trend la crescente regolamentazione, in tutto il continente, degli eventi medici e farmaceutici, dove si prevede un calo dei partecipanti. In “gran forma” invece il settore automotive, che si prevede aumenterà gli investimenti in eventi e le operazioni di incentivazione dei clienti.

Il polso sulle tariffe alberghiere
In Nord America l’offerta alberghiera supererà la domanda per la prima volta dal 2009, determinando la flessione delle tariffe e un mercato più favorevole ai buyer, mentre per la regione asiatica si prevede l’incremento non solo delle dimensioni dei gruppi, ma anche del numero degli eventi (+25%), la cui conseguenza immediata sarà l’aumento dei costi per partecipante. In Sudamerica, infine, il mercato principale è quello brasiliano, dove Mondiali di calcio e Olimpiadi hanno portato a un surplus di offerta alberghiera che favorirà i buyer di eventi.

A caratterizzare il mercato degli eventi 2017 saranno, secondo CWT Meetings & Events, tre aspetti principali: l’evoluzione del food & beverage, gli investimenti in tecnologia e la crescente attenzione verso gli la sicurezza, dei partecipanti e non solo.

Aumentano i costi del food & beverage
La previsione è quella di un aumento generalizzato dei costi food, che già gli organizzatori lamentano essere troppo incisivi. Il calo di alcune produzioni a causa dei cambiamenti climatici e le conseguenti modifiche nei flussi di importazione (gli Usa prevedono per esempio un aumento dell’export di grano verso l’Europa, Ia cui produzione è penalizzata dalle piogge) ne sarà una delle cause. L'altra saranno le nuove esigenze alimentari dei partecipanti, che sempre più richiedono opzioni speciali (gluten free, senza colesterolo, vegetariane, vegane) con costi superiori rispetto a quelle standard.

La tecnologia più ricercata è quella per l’interazione virtuale
In crescita anche l’uso della tecnologia nelle sue varie componenti, dettato innanzi tutto da maggiori aspettative di clienti e partecipanti sui fronti dell’interazione, del coinvolgimento e del miglioramento complessivo dell’esperienza dell’evento. In particolare, CWT Meetings & Events indica un trend di crescita per le tecnologie che permettono l’interazione virtuale, laddove i clienti richiedono di attivare le opzioni di partecipazione da remoto per ampliare il reach dell’evento e raggiungere obiettivi su più ampia scala.

Si amplia il concetto di sicurezza
Infine la sicurezza, vero tema emergente dei nostri tempi: se finora, per quanto riguarda gli eventi, l’attenzione era concentrata sui voli aerei e sui partecipanti, ora le pratiche di gestione della sicurezza si stanno allargando fino a comprendere tutti i momenti dell’evento e tutte le persone che vi gravitano intorno, inclusi speaker, staff e fornitori. Il punto cruciale per gli organizzatori, dice il report, sarà quello di sapere in ogni momento chi e quante persone sono coinvolte nell’evento e di essere in grado di localizzarle tempestivamente in caso si verifichi una situazione di emergenza.

© Event Report – riproduzione riservata

Commenta su Facebook