Nonostante tutto, il turismo continua a crescere: viaggiatori internazionali a +5,3%, l’Europa è ancora il continente più visitato
A
Questo è il settimo anno consecutivo di crescita per il turismo, che da dopo il 2009, anno di picco della crisi economica, sta conoscendo un trend incrementale nonostante tutto. Nei primi 4 mesi del 2016, riferisce l’Organizzazione Mondiale del Turismo (UNWTO), le destinazioni internazionali hanno accolto 348 milioni di turisti, 18 milioni in più rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.

L’incremento è del 5,3%, e la previsione dell’organizzazione è che nel periodo maggio-agosto altri 500 milioni di turisti si muoveranno fuori dai propri confini per chiudere l’anno con un incremento del numero di arrivi internazionali compreso fra il 3,5 e il 4,5%.

L’Europa continua a essere il continente più visitato, e nella prima parte dell’anno ha registrato un incremento dei visitatori internazionali del 4%, con punte di crescita del 6% nell’Europa centrale e orientale.

Il primato nell’aumento degli arrivi spetta all’Africa subsahariana, che ha registrato un +13%, seguita da sud-est asiatico e Oceania, entrambe a +10%; flessione pesante invece per il Nordafrica, a -8%, e per il Medio Oriente, a -7%. Buone le performance del continente americano, con il nord America a +5%, l’America Latina a +7% e i Caraibi a +6%, grazie anche all’aumento della spesa turistica degli Stati Uniti (+9%).

Commenta su Facebook