L’ecommerce italiano vale 16,6 miliardi di euro, il turismo traina gli acquisti online con il 47% del mercato
A
Gli italiani che acquistano online sono 17,7 milioni, e lo scorso anno hanno speso 16,6 miliardi di euro, il 16% più dell’anno precedente. Il valore raggiunto è pari al 4% di tutte le vendite retail: a contribuirvi per il 90% è uno “zoccolo duro” di 11,1 milioni di eshopper abituali, cioè consumatori che fanno un acquisto online almeno una volta al mese spendendo in media 1.300 euro l’anno.

I numeri forniti dall’Osservatorio eCommerce B2C di Netcomm e Politecnico di Milano e relativi all’anno 2015 indicano che quasi la metà del mercato ecommerce italiano, il 47%, è generato dall’acquisto di servizi turistici, per un valore di 7,7 miliardi e un incremento del 14% anno su anno. Il secondo posto va a informatica ed elettronica di consumo, che con 2,2 miliardi  e un incremento del 21% vale il 13% del mercato, e il terzo all’abbigliamento, per il cui acquisto gli italiani hanno speso online 1,5 miliardi, pari al 9% del transato totale nell’ecommerce.

Altri comparti rilevanti sono le assicurazioni, che hanno generato 1,2 miliardi di vendite online, servizi quali ticketing per eventi e ricariche telefoniche, che hanno toccato gli 893 milioni, e l’editoria, che con un +31% ha guadagnato con l’ecommerce 593 milioni di euro.

Commenta su Facebook