Donne manager, le aziende con la migliore reputazione sono quelle che ne hanno di più in posizioni di vertice
A
Arriva in occasione della Giornata della donna lo studio internazionale condotto dall’Economist Intelligence Unit su incarico di Weber Shandwick sull’uguaglianza di genere nelle aziende. Nel paniere del monitoraggio sono entrate le “Fortune Global 500”, cioè le maggiori aziende del mondo che figurano nel ranking del noto magazine economico, e il primo dato che emerge è che solo il 10,9% dei senior manager di queste 500 aziende sono donne.

Nessuna delle aziende ha un eguale numero di uomini e donne nelle posizioni di vertice e, anzi, quasi il 40% ha team direttivi costituiti esclusivamente da uomini e il 21% ha solo una donna senior manager. L’Economist sottolinea tuttavia che di queste 500 aziende, quelle che rientrano anche nella classifica Fortune delle “più ammirate” del mondo hanno un numero doppio di donne nel senior management rispetto a quelle con una reputazione meno consistente (17% contro 8%).

In termini di paesi, e delle culture aziendali che esprimono, la Svezia è quella con la più alta percentuale di donne (27%) fra i top manager delle proprie aziende. Seconda – inaspettatamente – è la Turchia con il 26% di donne fra i senior manager. Seguono poi Australia e Norvegia; Stati Uniti Malaysia e Colombia sono quinte a pari merito con il 19%.

Commenta su Facebook