Il turismo segna un nuovo record: 1,1 miliardi di viaggiatori nel 2015, sono 50 milioni più dell’anno precedente
A
“Il turismo internazionale ha raggiunto nuove vette”. Taleb Rifai, segretario generale dell’UNWTO, l’organizzazione mondiale del turismo, saluta con queste parole il nuovo record, il sesto consecutivo, segnato dall’industria mondiale del travel nel 2015. In base al Barometro dell’associazione, infatti, gli arrivi turistici internazionali lo scorso anno sono aumentati del 4,4% rispetto al 2014, raggiungendo nel 2015 un totale di 1,184 miliardi di viaggiatori, 50 milioni in più rispetto all’anno precedente.

Questa volta, riporta TTGItalia.com, contrariamente al trend degli anni precedenti la crescita turistica delle destinazioni a economia avanzata, pari a +5% sul 2014, ha superato quella delle economie emergenti (+4%), trainata dalle ottime performance dell’Europa. Il Vecchio Continente, infatti, non perde la sua attrattività per il turismo internazionale, chiudendo l’anno con un incremento di arrivi di circa 5 punti percentuali.

All’interno dell’Europa sono migliori le performance della parte orientale, a +6%, mentre l’area mediterranea ha registrato il 5% di arrivi in più e quella occidentale il +4%. In totale gli arrivi in Europa sono saliti a 609 milioni, 29 milioni in più rispetto al 2014.

"Ora” auspica Rifai “bisogna concentrarsi di più sul tema della sicurezza: l’UNWTO continuerà a sollecitare i governi affinché investano in progetti di tutela dei viaggiatori, per ridurre al minimo l’esposizione del settore alle minacce esterne".

Commenta su Facebook