Arriva Splacer, l’Airbnb delle location per eventi: si affittano spazi privati e la site inspection è inclusa
A
Funziona come Airbnb, con la differenza che a essere affittati non sono appartamenti o case in cui risiedere tempraneamente, ma location in cui organizzare eventi. Splacer è la piattaforma online che mette in contatto gli organizzatori di eventi con privati proprietari di spazi residenziali e commerciali quali showroom, loft e dimore accomunati dall’avere un design deciso e di impatto.

Startup israeliana fondata dagli architetti Lihi Gerstner, Lior Ash e Adi Biran, Splacer è già utilizzato da aziende come Facebook e Playbuzz e conta oggi su un circuito di 400 location egualmente divise tra Tel Aviv e New York, ma i progetti puntano sull’espansione in altre destinazioni, a partire dagli Stati Uniti.

Gli spazi disponibili sul sito, noleggiabili a ore oppure a giornate, sono selezionati direttamente dal team di Splacer che ne verifica l'attrattiva e le condizioni di utilizzo, ma non sono stati progettati per accogliere eventi. Per questa ragione sono indicati soprattutto per eventi di piccole e medie dimensioni come presentazioni di prodotto, conferenze stampa, cene di gala e shooting fotografici.

La ricerca della location avviene tramite filtri – tipologia di evento, budget a disposizione, numero di partecipanti – con la possibilità di fissare un appuntamento per effettuare la site inspection.

L’accesso al servizio è gratuito previa registrazione, mentre la commissione trattenuta da Splacer è il 15% su ogni transazione compiuta. Per personalizzare l’evento con servizi quali la ristorazione, le decorazioni e l’intrattenimento musicale è possibile scegliere i fornitori tra quelli proposti direttamente dalla piattaforma.

Commenta su Facebook