Il mondo si tinge del tricolore francese, i monumenti delle città illuminati in solidarietà
A
In un’iniziativa spontanea e non coordinata, nella notte di sabato le città del mondo hanno acceso i propri monumenti con i colori della Francia in segno di solidarietà e supporto dopo il devastante attacco terroristico che ha colpito Parigi.

Si sono illuminati edifici pubblici, cattedrali, ponti, musei e icone architettoniche ai quattro angoli del pianeta: dalla Porta di Brandeburgo a Berlino all’Opera House di Sydney, dal One World Trade Center di New York alla National Gallery di Londra, dalle mura della città vecchia di Gerusalemme alla KL Tower di Kuala Lumpur, dal Convention Centre di Dublino al Castello di Bratislava, dal grattacielo UniCredit a Milano alla Reggia di Caserta e fino a Tokyo, Bogotà, San Francisco, Shanghai, Città del Messico, Rio, Buenos Aires, Auckland.

Mentre la Torre Eiffel si spegneva in segno di lutto sono stati decine, forse centinaia, i monumenti illuminati in tutto il mondo, fotografati e postati sui social in un flusso commovente di immagini in bianco, rosso e blu.

Commenta su Facebook