Bando del MIBACT per il finanziamento delle reti di impresa nel turismo, a ogni progetto un contributo di 200mila euro
A
Una dotazione complessiva di 8 milioni di euro per sostenere i processi di integrazione fra le imprese turistiche e incoraggiarne gli investimenti al fine di migliorare la qualificazione del comparto e accrescerne la competitività, soprattutto sui mercati esteri: è quanto mette a disposizione degli operatori il Ministero dei beni culturali e del turismo (MIBACT) con il nuovo bando per il finanziamento delle reti di impresa nel turismo.

Rivolto a reti di imprese, associazioni temporanee di imprese e società consortili già costituite e composte da almeno 10 micro e piccole imprese, il bando prevede la concessione di un contributo a fondo perduto di 200mila euro a ognuno dei progetti assegnatari.

I progetti di rete che possono richiedere il contributo sono quelli che prevedono iniziative di social marketing e promo-commercializzazione online per favorire la conoscenza del territorio a fini turistici, che sviluppano attività di promo-commercializzazione condivise creando pacchetti turistici innovativi, che promuovono le imprese sui mercati esteri attraverso la partecipazione a fiere e la creazione di materiali promozionali comuni.

Sono ammessi al bando i progetti di rete che hanno sostenuto (o che sosterranno entro il 20 ottobre 2016) spese non inferiori a 400mila euro riconducibili alle seguenti attività: costituzione dell’aggregazione, acquisto delle tecnologie, consulenze o assistenza tecnico-specialistica, promozione sul mercato nazionale e internazionale, comunicazione e pubblicità e formazione del personale.

I criteri di valutazione del Ministero per l’assegnazione del contributo includono il numero dei soggetti che compongono la rete di imprese, l’interregionalità dei progetti, l’utilizzo di tecnologie innovative, gli obiettivi di destagionalizzazione dei flussi turistici e l’affidamento all’Enit delle attività di promo-commercializzazione sui mercati internazionali.

Il finanziamento sarà erogato in 3 fasi: il 40% a titolo di anticipazione, il 40% allo stato di avanzamento del progetto del 70% e il restante 20% a saldo. Per partecipare al bando il rappresentante dell’impresa capofila dovrà registrarsi sull’apposita piattaforma web che sarà resa operativa dal Ministero e presentare la domanda esclusivamente in forma telematica.

Le domande potranno essere presentate dalle ore 10 del 14 dicembre 2015 fino alle ore 16 del 15 gennaio 2016.

Sotto, da scaricare, il bando del MIBACT.

Commenta su Facebook