Facebook pigliatutto: l’84% degli utenti web nel mondo è iscritto ad almeno uno dei suoi 4 servizi
A
Chi prevedeva l’imminente declino di Facebook prevedeva male, almeno stando alle ultime statistiche raccolte da GlobalWebIndex, secondo le quali invece l’84% degli adulti di tutto il mondo che hanno un collegamento internet sono iscritti ad almeno uno dei servizi forniti da Mark Zuckerberg: Facebook, Facebook Messenger, Instagram o WhatsApp.

Un primato che non ha eguali nel mondo social e che lascia prevedere un’ulteriore espansione di Facebook nei prossimi anni. Le migliori prospettive di crescita per Facebook arrivano infatti dai mercati in via di sviluppo, dove la popolazione connessa aumenta velocemente. Ed è proprio in questi mercati che Facebook registra percentuali di iscrizioni molto elevate: in Messico, Indonesia e Vietnam, per esempio, ne utilizza i servizi più del 90% della popolazione connessa.

Fra i 33 paesi considerati da GlobalWebIndex l'Italia è al 17° posto per numero di adulti (16-74 anni) connessi iscritti ad almeno una delle 4 piattaforme. Ai primi posti, dopo i tre già menzionati, ci sono Argentina, Sudafrica, Brasile, Malesia, Emirati Arabi, India e Thailandia. Paradossalmente gli Stati Uniti sono al 25° posto, uno dei paesi a “minore” penetrazione di Facebook (più o meno intorno all’80%.)

I 4 paesi meno affezionati al social in blu sono Francia, Corea del Sud, Russia e Giappone: in quest’ultimo Facebook ha fatto breccia solo fra il 30% degli utenti.

Commenta su Facebook