Osservatorio dei Congressi e degli Eventi, il 24 novembre a Roma la presentazione dei dati
A
Lungamente attesi, arrivano finalmente i dati che misurano la dimensione e lo stato di salute della meeting industry italiana. La presentazione dei dati dell’Osservatorio Italiano dei Congressi e degli Eventi (OICE) è stata fissata al 24 novembre presso la sede Enit a Roma.

Il nuovo studio statistico, che ha l’obiettivo di divenire il “biglietto da visita” con cui il settore si potrà presentare alle istituzioni per ottenerne la considerazione di settore produttivo a tutti gli effetti – misurabile e misurato – è promosso da Federcongressi&eventi e realizzato dall’ASERI, l’Alta Scuola di Economia e Relazioni Internazionali dell’Università Cattolica di Milano. A condurlo è stato il gruppo di ricerca coordinato dal prof. Roberto Nelli che ne presenterà i dati salienti.

L’Osservatorio misura la “produzione” delle sedi italiane per eventi relativamente all’anno 2014: a 9mila alberghi, centri congressi, centri fieristici, dimore storiche, sedi istituzionali e location di tutti i tipi è stato inviato prima dell’estate un questionario per indagarne il numero e la tipologia di eventi ospitati, il numero di partecipanti e il fatturato ottenuto dalla vendita di spazi e servizi, che entrerà in un prossimo monitoraggio sulla ricaduta economica del settore.

La partecipazione alla presentazione è libera previa registrazione a questo link.

Commenta su Facebook