Comportamenti digitali: nel 2018 lo smartphone sarà il dispositivo più usato dagli italiani per accedere a internet
A
Il sorpasso è vicino: entro 3 anni gli italiani accederanno a internet utilizzando lo smartphone come dispositivo primario, modificando così le modalità con cui fruiscono della rete e interagiscono con i brand. Nell’ultimo anno gli utenti regolari del web sono aumentati di 2 milioni di unità (pari all’8%), grazie soprattutto all’utilizzo dei dispositivi mobili connessi, e la stima del sorpasso si ottiene proiettando fino al 2018 la crescita del 96% nell’adozione dello smartphone registrata negli ultimi 3 anni.

A dirlo è l’European Digital Behaviour Study di ContactLab, che studia i comportamenti e le abitudini digitali degli utenti internet di 5 paesi europei. Dall’edizione di quest’anno si evince che il panorama digitale è in forte accelerata e che i comportamenti digitali si stanno caratterizzando come veri e propri stili di vita. Alle aziende quindi, per intercettare questi target sempre più digitalizzati, il compito di interpretarne le abitudini e disegnare l’offerta di un’esperienza digitale (e mobile) sempre più raffinata.

Il primo canale su cui intervenire è l’email, che secondo ContactLab è lo strumento più utilizzato quando si accede al web. L’82% degli utenti italiani è iscritto ad almeno una newsletter, e da anni va consolidandosi la tendenza a fidarsi dei contenuti delle newsletter che si è scelto di ricevere. È per questo motivo che l’email, oltre ad essere la prima scelta tra i canali digitali quando si decide di rimanere in contatto con i brand, esercita una forte influenza sulle decisioni di acquisto: il 63% degli iscritti ad almeno una newsletter dichiara di essersi recato in negozio a comprare il prodotto pubblicizzato nell’email, mentre il 42% di acquistare direttamente online partendo da un link in newsletter.

Commenta su Facebook