Le aziende aumentano le assunzioni nel sales & marketing: le indicazioni su competenze richieste e pacchetti retributivi
A
È aumentato del 10% il volume delle assunzioni nell’ambito del sales & marketing da parte delle aziende italiane, focalizzate soprattutto sul reclutamento di figure professionali con competenze digitali e orientamento commerciale. E i pacchetti retributivi sono stati rivisti al rialzo come incentivo al raggiungimento degli obiettivi di business.

È quanto afferma la società di recruitment Hays dopo avere intervistato 270 aziende e 1.000 professionisti: in ambito commerciale la ricerca è per ruoli di sales manager ed export manager, con l’obiettivo di ampliare il proprio d’affari sulle piazze estere; in ambito marketing si punta su figure quali l’e-commerce manager e il digital account manager a supporto degli investimenti in campo digitale.

Fra le competenze più richieste per entrambe le specialità ci sono la padronanza di una seconda lingua straniera oltre all’inglese, l’esperienza di lavoro in aziende internazionali e soft skill quali leadership e orientamento al risultato.

Hays fornisce inoltre, nella propria Salary Guide, un’indicazione delle retribuzioni medie per alcuni ruoli, specificando che quelle più alte si ottengono a Milano, dove la domanda è superiore rispetto a Roma, Torino e Bologna. Per esempio, un marketing director con esperienza pluriennale può guadagnare fino a 85mila euro l’anno, e se al marketing si aggiunge anche l’incarico per la comunicazione la retribuzione arriva a 90 mila euro l’anno. Un business unit manager, invece, puo negoziare uno stipendio di 100mila euro l’anno.

Commenta su Facebook